4 Dicembre 2017 - 15:28

“Call me by your name”, la volta buona di Guadagnino?

Call me by your name

Con il suo ultimo film, “Call me by your name”, il regista italiano Luca Guadagnino punta dritto agli Oscar. Il film sarà nelle nostre sale l’8 Febbraio 2018

La strada per gli Oscar del nuovo film di Luca Guadagnino, “Call me by your name” sembra tutta in discesa.

Dopo una partenza in sordina, il film che chiude l’ideale trilogia del desiderio iniziata con “Io sono l’amore” e proseguita con il meno a fuoco “A Bigger Splash“, sta ora cominciando ad incontrare il favore unanime di pubblico e critica.

“Call me by your name” di Luca Guadagnino sta conquistando l’America

La tiratura iniziale del film è stata piuttosto limitata, ma ora la Sony Classics si è convinta a programmare il film anche in altre sale di New York e Los Angeles e, dal 15 Dicembre arriverà anche a Washington, San Francisco e Chicago. 

La pellicola ha cominciato la sua incredibile scalata vincendo il Gotham Indipendent Film Award ed ora può senza dubbio puntare ad un riconoscimento da parte dell’Academy.

“Call me by your name” sarà in Italia da febbraio 2018

“Call me by your name” è tratto dall’omonimo romanzo di Andrè Aciman ed annovera nel cast Timothée Chalamet, Esther Garrel, Amira Casar e Victoire Du Bois. Dopo essere stato presentato al Sundance Film Festival e all’edizione numero 67 della Berlinale, il nuovo lavoro di Guadagnino arriverà nelle sale italiane l’8 Febbraio 2018.

“Call me by your name”, la sinossi ufficiale

Chiamami col tuo nome è una struggente storia d’amore e amicizia, sullo sfondo della riviera ligure nella calda estate del 1988. Nonostante la sua giovane età, il diciassettenne Elio (Timothée Chalamet), si dimostra un musicista colto e sensibile, più maturo e preparato dei suoi coetanei

Figlio di un professore universitario che ogni anno ospita uno studente straniero impegnato nella stesura della tesi di post dottorato, Elio attende nella villa di famiglia l’arrivo di un nuovo allievo di suo padre. A risalire il vialetto per trascorrere le vacanze estive nella tenuta Perlman è il giovane Oliver (Armie Hammer) un ventiquattrenne statunitense bello e affascinante.

I suoi modi disinvolti colpiscono immediatamente l’adolescente impacciato, che comincia ad affacciarsi all’amore. Gli incontri tra i due giovani sono permeati da un’intensità unica e palpabile: tra lunghe passeggiate, nuotate e discussioni, nasce tra loro un desiderio travolgente e irrefrenabile.