Carlos Bacca e Mattia De Sciglio non convocati. Il Milan vola negli Usa



carlos bacca

Carlos Bacca e Mattia De Sciglio rimangono a casa e non sono stati convocati per la tournée americana. Per il colombiano, ancora in bilico, le sirene del mercato sono molto forti

Carlos Bacca e Mattia De Sciglio non sono stati convocati dal club rossonero per la tournèe americana, nella quale il Milan sfiderà Bayern Monaco, Liverpool e Chelsea per la International Champions Cup.

Il comunicato ufficiale: “Il Milan ha deciso, su richiesta del proprio allenatore Vincenzo Montella, di adottare per Carlos Bacca, arrivato giovedì a Milano, e per Mattia De Sciglio, in arrivo giovedì 28 Luglio, gli stessi criteri messi in pratica per Gianluca Lapadula e Leonel Vangioni. Per cui sia Bacca che De Sciglio affronteranno tutta la preparazione sui campi del Centro sportivo rossonero di Milanello, uscendo per questi motivi, e non per ragioni legate al calciomercato, dall’elenco dei convocati per la International Champions Cup dalla quale il Milan è atteso negli USA“.

carlos baccaDunque motivi di preparazione fisica e non legati al mercato, seppur sia noto che il colombiano è sul mercato e con il West Ham che ha già offerto 25 mln di euro più 5 di bonus ben accolti dai rossoneri. Niente accordo, però, tra Bacca e gli Hammers, l’attaccante ha ribadito che vuole giocare le Coppe Europee ed inoltre gli inglesi sono arrivati ad offrirgli un ingaggio di pari livello, e non superiore, di quello percepito a Milano.

Capitolo De Sciglio: sul difensore le attenzioni della Juventus nelle scorse settimane, pista raffreddata. Poi sondaggi del Napoli e della Roma, il giovane terzino è ambito anche fuori dall’Italia.

Leggi anche



Articolo precedenteIl vero amore esiste e dura per sempre
Prossimo articoloMeizu ponta a lanciare MX6
Danilo Iammancino
Ideatore della testata giornalistica in questione con Zerottonove ho portato a termine uno dei miei principali obiettivi professionali. Giornalista Pubblicista, laureato in Scienze della Comunicazione, con specializzazione magistrale in Comunicazione d’impresa e Pubblica. Sin dagli inizi della mia carriera universitaria ho spinto fortemente nel diventare un professionista della comunicazione. La mia Mission? Creare una testata giornalistica che dia spazio a giovani determinati e che sia un trampolino di lancio per nuovi talenti che vogliano imparare con passione e sacrificio le mille sfaccettature di questa professione.