Caruso
immagine da Youtube

Damiano Caruso si impone e vince la 20esima tappa del Giro con 23 secondi di vantaggio su Bernal, favorito per la vittoria finale

Damiano Caruso vince la 20sima tappa del Giro d’Italia, trionfando sul traguardo in salita dell’Alpe Motta. Il colombiano Bernal arriva secondo con 23” secondi di svantaggio e conserva la maglia rosa. Subito dopo si piazzano Martinez, Bardet e Almeida.

Potrebbe interessarti:

Alla vigilia della cronometro finale di domani, che si correrà a Milano, l’azzurro Caruso ha portato a termine nel migliore dei modi una 20esima tappa pazzesca. La Verbania-Valle Spluga-Alpe Motta, fatta di due passi alpini oltre i 2000 metri (San Bernardino e Spluga) e per metà in salita, viene dunque dominata dal tricolore. Quello di oggi è l’ennesimo successo italiano, dopo che Lorenzo Fortunato ha vinto la 14esima tappa sullo Zoncolan.

Il favorito alla vittoria finale resta però il colombiano Bernal, in attesa della crono di domani. La Senago-Milano sarà la ventunesima e ultima tappa del Giro d’Italia 2021 ed anche la quarta in Lombardia (dopo la Rovereto-Stradella, la Abbiategrasso-Alpe di Mera e la Verbania-Valle Spluga-Alpe Motta). Il percorso dell’ultima tappa del Giro d’Italia è pianeggiante e inizia dal centro di Senago, in piazza Aldo Moro. Saranno 30,3 chilometri di pedalate su strade ampie e per la maggior parte rettilinee fino a Sesto San Giovanni. L’arrivo sarà in piazza Duomo, nel cuore di Milano.

Letture Consigliate