Charlie Hebdo, l’ultima copertina fa infuriare Erdogan

AttualitàCharlie Hebdo, l'ultima copertina fa infuriare Erdogan

L’ultima copertina di Charlie Hebdo fa infuriare Erdogan e inasprisce ancora di più i suoi rapporti con la Francia ed Emmanuel Macron

Il nuovo numero della rivista satirica Charlie Hebdo è nelle edicole d’oltralpe da poche ore e già ha fatto infuriare il leader turco Erdogan. E’ proprio lui, infatti, il protagonista della copertina odierna: lo vediamo in poltrona, vestito solo dei boxer e con una bibita in mano, mentre alza la gonna di una donna velata che, per parte sua, esclama: “Oh, il profeta”.

La caricatura non è piaciuta ai vertici di Ankara che hanno aperto una procedura giudiziaria nei confronti della rivista, la cui satira ha contribuito a far traboccare il vaso dei rapporti già tesi tra Erdogan e la Francia (in materia di libertà d’espressione e sul ruolo dell’Islam in Europa), resi gelidi dall’uccisione per decapitazione del professore Samuel Paty, “colpevole” di aver mostrato in classe le vignette satiriche su Maometto ad opera di Charlie Hebdo.

La crociata di Erdogan contro la Francia e l’Europa è partita proprio dalla ripubblicazione delle vignette “incriminate” su Charlie Hebdo, ed ha raggiunto l’apice quando il presidente turco ha invitato, in un discorso alla nazione, a non acquistare più prodotti francesi. Una linea che non piace alla Ue: “L’idea di boicottare i prodotti di tutti gli Stati membri, allontana sempre di più la Turchia dalla Ue”, che lo ricordiamo sono legate da accordi bilaterali di libero scambio.

 

Riccardo Manfredelli
Lucano, laureato presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 10 Agosto 2020; Mi piace più ascoltare che parlare, più fare che mostrare. Nutro una passione smodata per tutto ciò che è Pop, per tutto ciò che è spettacolo. Su Zon.it scrivo principalmente di Cinema e Tv.

Covid-19

Italia
105,083
Totale di casi attivi
Updated on 24 September 2021 - 17:08 17:08