Juventus: la conferenza stampa di Allegri prima di Crotone-Juventus

allegri

Nella conferenza stampa che anticipa la partita con il Crotone, Allegri ha parlato della formazione e sulle condizioni della squadra ed è ritornato sul caso Buffon e Benatia

La reazione dopo la sconfitta contro il Real Madrid è arrivata contro la Sampdoria, conquistando 3 punti importantissimi per la classifica.
Ora a +6 dal Napoli, contro il Crotone la Juventus cerca conferme. Nella conferenza stampa di oggi, Allegri ha parlato di svariati argomenti.

Caso Benatia-Crozza:

È una settimana che si parla di Madrid, poi è sempre difficile giudicare dall’esterno. Ora dobbiamo tenere il profilo basso per centrare i due obiettivi da centrare, perché queste cose fanno soltanto disperdere energie. Fuori dal campo qualunque cosa non ci deve toccare, anche perché non si risolvono i problemi così”.

Conseguenze per Benatia?

Le multe le fa la società eventualmente. In questo momento bisogna stare solo zitti e con i tappi alle orecchie, perché non bisogna spendere energie in queste cose. Non dobbiamo dare adito a queste cose, non parliamo più di Madrid. Chiellini domani avrà un turno di riposo, quindi giocherà”.

Allegri: “Higuain diffidato? Non mi frega nulla”

Della diffida non mi interessa. Higuain se sta bene domani gioca. La partita da vincere è domani, non quella col Napoli di domenica. L’importante è rimanere a +6. Gonzalo sta bene”.

Buffon titolare?

Domani gioca Szczesny. La serata di Madrid ha fatto bene a Gigi, gli ha dato una scarica di adrenalina di cui aveva bisogno, i grandi campioni vivono anche di questi momenti”.

Juventus in difficoltà con Benevento e Spal, sarà così anche con il Crotone?

Tra le due partite che ci restano in settimana, credo che la più decisiva sia quella di domani perché comunque arrivare con sei punti di vantaggio allo scontro diretto è importante. Poi dopo il +6 di domenica ho sentito parlare già di scudetto. Ma finché la matematica non interviene bisogna continuare a vincere. Il Crotone sta bene e che in casa sa far bene, è complicato fare risultato, servirà pazienza e velocità. I ragazzi hanno dato una bella risposta dopo Madrid”.