Renzi

Italia Viva si è recata al Quirinale per conferire con il Capo dello Stato Sergio Mattarella nel primo giro di consultazioni

Le consultazioni per la nascita del nuovo Governo dopo le dimissioni del Presidente Conte proseguono da programma. Alle ore 17:30 a colloquio con il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, la delegazione di Italia Viva. Il partito di Matteo Renzi ha esposto durante l’incontro i problemi, le preoccupazioni e le proposte per poter superare la fase di crisi.

Le dichiarazioni di Matteo Renzi

La dimensione delle scuse appartiene agli scontri caratteriali, qua non siamo alla fiction, questa è politica, siamo al Quirinale e noi ci affidiamo alla saggezza del presidente Mattarella. Così Matteo Renzi dopo le consultazioni aggiungendo che Iv ha ringraziato il Capo dello Stato “per il lavoro che lo attende e per l’alto servizio al paese”.

Abbiamo subito 15 giorni di fango perché siamo stati gli unici a porre problemi di merito. Noi non ci siamo prestati alla guerra del fango. Il punto fondamentale per noi oggi è dire che siamo pronti ad appoggiare un governo istituzionale o politico, con larga preferenza per quest’ultimo, ma questa proposta politica necessita il passaggio ulteriore di capire se vogliono stare o no con noi. Devono confrontarsi con noi, non con gli hashtag. Poi discuteremo delle persone. Io non vedo altra maggioranza politica che non contempli Italia Viva“.

Se vogliono parlare di politica, ci trovano, ha concluso Renzi.