Coronavirus

Una ricerca dell’Università di Harward dimostra la pericolosità e i rischi del Coronavirus anche per i giovani, in Usa 3.222 giovani ricoverati tra il 1 aprile e il 30 giugno

Secondo una ricerca del Jama internal medicine dell’Università di Harvard, il Coronavirus non mette solo in pericolo la vita degli anziani ma anche quella dei giovani.”Lo studio stabilisce che il Covid-19 è una malattia pericolosa per la vita di persone di ogni età”– ha dichiarato il vicedirettore dello Jama internal Medicine. Gli scienziati di Harvard hanno rilevato che tra 3.222 giovani ricoverati in 400 ospedali americani tra il 1 aprile e il 30 giugno dopo essere risultati positivi al Covid-19, 88 sono morti. Si tratta quindi del 2,7% circa.

Potrebbe interessarti:

Il New York Times uno su cinque è stato ricoverato in terapia intensiva. Uno su dieci invece ha avuto bisogno della ventilazione artificiale per assistere la respirazione. Stando a quanto emerge dalla ricerca gli uomini sono più esposti a complicazioni dei sintomi di Coronavirus. Infatti rispetto alle donne, riporta la ricerca, gli uomini hanno avuto più probabilità di richiedere la respirazione artificiale e di morire.

Resta comunque bassa la percentuale di giovani che si ammalano al punto da richiedere un ricovero. Si rischia soprattutto se il giovane positivo al Coronavirus presenta altre patologie, a partire da dal diabete e dall’ipertensione.

Intanto non si fermano i contagi di Coronavirus in Usa e nel mondo. Salgono vertiginosamente in Spagna, Francia e Israele. Il premier israeliano Netanyahu infatti annuncia un nuovo lockdown in concomitanza con al festa di Rosh ha-Shanà, il Capodanno ebraico.

Letture Consigliate