Cravatta Day, l’accessorio maschile per eccellenza al cinema

Cravatta Day
Pixabay

Oggi è il Cravatta Day: dal Dottor Glassman di “The Good Doctor” a Christian Grey, un oggetto di culto anche al cinema e in tv

Cravatta Day: celebrazione di un oggetto ormai irrinunciabile anche al cinema e in tv.

“C’è stato un tempo in cui avevo più cravatte che anni di vita”, dice il Dottor Glassman alla figlia Maddy nel quarto episodio della seconda stagione della serie americana “The Good Doctor”, in queste settimane in onda su ABC. E chissà quanti uomini, tra i nostri lettori, potrebbero dire lo stesso.

Un oggetto di culto che dal 2003 si è meritata una giornata di celebrazione: il Cravatta Day cade proprio oggi, 18 Ottobre, in ricordo del giorno in cui l’Accademia Cravatica avvolse attorno all’arena di Pola in Croazia, un’enorme cravatta rossa, simbolo di identità nazionale.

La cravatta nei film

Non solo simbolo di identità nazionale, ma anche di appartenenza: nei film della saga di Harry Potter per esempio, tutti gli allievi della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, accompagnano la divisa d’ordinanza con una piccola cravatta che richiama i colori della “casa” nella quale sono stati smistati.

L’esigenza di sottolineare la propria eleganza con questo accessorio che ormai non è più esclusivo appannaggio del guardaroba maschile, ha radici profonde, fino addirittura alla preistoria: nel cartone I Flinstones, il capo-famiglia Fred, per esempio, indossava una ormai iconica cravatta blu.

Gli uomini di affari, poi, non rinunciano certo a sottolineare il proprio charme con quello che ormai è un vero e proprio oggetto di culto: lo fa anche il businessman Christian Grey nei film tratti dalla saga di libri erotici Cinquanta sfumature