Creme solari e abbronzatura: 5 consigli per un corretto utilizzo



creme solari
immagine da pixabay

L’efficacia delle creme solari dipende soprattutto da come queste vengono utilizzate. Ecco 5 consigli utili per evitare scottature ed ustioni

Il sole è vita, ma non solo. L’enorme quantità di gas tossici che l’uomo, a partire dagli anni della grande industrializzazione, ha riversato nell’atmosfera, ha causato un pericoloso assottigliamento dello strato di ozono che riveste la Terra. Il famigerato “buco dell’ozono” ha provocato una minore protezione dai raggi dannosi provenienti dal sole: gli UVA e UVB. Quando colpiscono la pelle, queste pericolose radiazioni, a lungo andare, possono causare gravissimi problemi alla pelle. Per questo motivo è importante proteggersi con l’ausilio delle creme solari.

Il primo mito da sfatare è che la protezione impedisca l’abbronzatura. Al contrario, garantisce una sana, sicura ed uniforme tintarella. Per far sì che ciò avvenga, è tuttavia indispensabile utilizzarla correttamente. Ecco 5 consigli per un corretto utilizzo.

I 5 consigli per usare le creme solari

  1. La protezione solare non va applicata quando si è ormai pronti a tuffarsi in acqua. È fondamentale, invece, applicarla circa mezz’ora prima di giungere a destinazione (anche a casa prima di partire), per consentire alla pelle di assorbire il prodotto affinché questo possa svolgere il suo compito.
  2. Controllare la resistenza all’acqua. Non tutte le creme solari, infatti, sono “water proof”. Potrebbe essere necessario, ma in ogni caso consigliabile, applicare nuovamente la crema più volte durante la permanenza in spiaggia.
  3. Attenzione al colore della pelle e al grado di protezione. Le persone con una carnagione più chiara, hanno bisogno di una protezione più alta, fornita dalle creme 50+. Per coloro, invece, che hanno un colore di pelle naturalmente più scuro, l’opzione potrebbe ricadere su filtri solari meno potenti.
  4. Importante è applicare le creme solari anche quando l’abbronzatura ha ormai preso il posto del pallore invernale. I raggi UV non badano al colore della pelle.
  5. L’ultimo consiglio, ma non meno importante, è quello di non utilizzare prodotti dell’estate precedente, specie se mal conservati. La loro efficacia potrebbe essere scemata, causando imprevedibili e pericolose scottature.

Leggi anche