Cyberbullismo: il video del Garante per la Privacy spiega come combatterlo

CyberZONeCyberbullismo: il video del Garante per la Privacy spiega come combatterlo

Cyberbullismo: che cos’è, come si sviluppa e come contrastare il fenomeno. Ecco il video del Garante per la Privacy pubblicato anche su Youtube

CYBERBULLISMO, UN VIDEO DEL GARANTE DELLA PRIVACY SPIEGA COME COMBATTERLO– Il fenomeno del Cyberbullismo è sempre più diffuso nel mondo e in molti non sanno come combatterlo. Spesso il cyberbullo provoca nelle vittime disturbi psicologici, o comunque, tanto dolore e sofferenza. Il Garante per la Privacy ha realizzato un video di animazione che spiega in maniera molto semplice e dettagliata come comportarsi se si è vittime di Cyberbullismo.

La Legge 71/2017 prevede che le vittime possano rivolgersi al Garante per un intervento sui contenuti molesti pubblicati online. Questa legge consente alla vittima di richiedere l’oscuramento e/o l’eliminazione dei contenuti (foto, video molesti e offensivi, o addirittura pagine web in cui ci sono minacce, offese e insulti). Il titolare del sito web o della pagina social che ospita tali contenuti è tenuto a rispondere e a provvedere all’eventuale rimozione di post, immagini o video.

Se la richiesta non fosse soddisfatta, c’è comunque una strada alternativa per tutelarsi. La vittima può infatti rivolgersi al Garante per la protezione dei suoi dati personali. Il procedimento si attiva entro le 48 ore dalla segnalazione. Informazioni fondamentali dunque per le numerose vittime di Cyberbullismo che spesso non sanno come difendersi e si sentono isolate e fragili. Il Garante per la Privacy ha spiegato con un linguaggio molto semplice nel video pubblicato su Youtube – e diffuso sui canali social del Garante – cosa fare e a chi rivolgersi. Le vittime possono (e devono) assolutamente difendersi. Perché fortunatamente una via d’uscita dalle conseguenze che provoca questo fenomeno c’è. Insomma, niente paura ragazzi: se qualcuno si diverte a offendervi, insultarvi o minacciarvi, ora sapete cosa fare.

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE: “BULLISMO, LA STORIA DI FABRIZIO VENERDINI: LA SCUOLA ERA UN INCUBO”. CLICCA QUI.

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 31 July 2021 - 21:05 21:05