Como marito e moglie
Immagine da Pixabay

Il quarantottenne della provincia di Como mancava da casa da una settimana. E’ arrivato a piedi fino a Fano dopo una litigata con la moglie

Quanti di noi dopo una litigata con la propria dolce metà sono usciti in strada a fare una passeggiata per schiarirsi le idee e lasciar decantare la rabbia? E’ proprio quello che è successo ad un quarantottenne della provincia di Como, uno dei tanti, se non fosse che lo stesso ha camminato per ben 450 chilometri ritrovandosi, dopo una settimana di lontananza da casa, sulla strada Nazionale verso Fano nelle Marche.

Potrebbe interessarti:

Ed è proprio lì che le Forze dell’Ordine, impegnate nei controlli del rispetto della normativa anti-Covid che impone il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino su tutto il territorio nazionale, lo hanno ritrovato. Giunto in commissariato, l’uomo ha raccontato tutto (Sto bene, sono solo un pò stanco (…) Le persone che ho incontrato lungo il cammino mi hanno dato da bere e da mangiare), vedendosi però commiatare una multa di 400 Euro per non aver rispettato la norma del coprifuoco.

Oltre al danno anche la beffa, si dirà: l’ammenda, infatti, ha dovuto pagarla la moglie del “fuggitivo” che, allertata dalla Polizia, e dopo che ne aveva denunciato la scomparsa,  è partita da Como per andare a riprendersi il marito, a cui nel frattempo era stata messa a disposizione una stanza d’albergo per ristorarsi della lunga scarpinata chiarificatrice.

Letture Consigliate