Di Maio cancella il confronto in TV con Matteo Renzi



Immediata la risposta del segretario del PD, che accusa Di Maio di “non avere dignità”. Al suo posto interverrà Di Battista, ma in un’altra puntata slegata dalla vicenda

Clamoroso dietrofront da parte del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. Infatti, il candidato premier del Movimento 5 Stelle ha deciso di non prendere parte al dibattito politico in TV organizzato con il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi. 

Dopo il flop delle urne siciliane, dunque, Di Maio rigira il dito nella piaga del PD e dichiara su un post su Facebook che “da candidato premier del Movimento Cinque Stelle mi confronterò con i candidati premier dei partiti. Dopo il voto di oggi il PD non ha più un leader.

La risposta su Twitter dell’ex Premier è immediata e lapidaria: “Hai scelto la data, la TV, il conduttore. E adesso scappi? Un leader non fugge.

Un commento sulla situazione arriva anche dal direttore del tg di La7 Enrico Mentana, e non è di certo lusinghiero: “Premetto che so che qualsiasi cosa io dica in questo momento può sembrare una reazione al fatto che La7 ha perso la possibilità di ospitare il confronto, ma io so che direi le stesse parole anche se il confronto fosse stato cancellato da un’altra rete. Non è così che si fa in generale.”

Leggi anche