crisi di governo conte senato Europeisti
Immagine da diretta YouTube

Inizia ufficialmente la giornata che dovrebbe portare alle dimissioni di Giuseppe Conte. Il compito, poi, sarà formare una nuova maggioranza

Ci siamo, è il giorno. Una settimana dopo aver ottenuto la fiducia delle Camere, Giuseppe Conte è salito al Quirinale per dimettersi dal proprio incarico di Presidente del Consiglio. Attualmente, è in corso il Consiglio dei Ministri. Subito dopo, però, il premier si recherà al Quirinale per rimettere l’incarico nelle mani di Sergio Mattarella. La maggioranza non è riuscita a ricucire lo strappo voluto da Matteo Renzi e l’appello ai responsabili fatto in Parlamento dal premier non è servito.

Potrebbe interessarti:

Oggi, il presidente del Consiglio, al termine del consiglio dei ministri, salirà al Colle e ufficializzerà il suo passo indietro. A quel punto il capo dello Stato, preso atto delle sue dimissioni, deciderà se affidare il mandato esplorativo a una figura istituzionale che capisca se ci sono i numeri sufficienti per un nuovo governo Conte o affidare direttamente il mandato al premier uscente. Mattarella, molto probabilmente, opterà per la prima opzione. I primi incontri, anche per permettere le celebrazioni della giornata della Memoria il 27 Gennaio, dovrebbero iniziare nel pomeriggio di domani. Se risultasse impossibile la permanenza a palazzo Chigi dell’attuale inquilino, è chiaro che si aprirebbero gli altri scenari.

ZON.it seguirà in diretta, per voi, questa giornata cruciale.

Il comunicato su Facebook

20.36 – Conte ufficializza tramite Facebook
Con un post su Facebook, il premier Giuseppe Conte ha ufficializzato le sue dimissioni.
Questa mattina ho convocato un Consiglio dei Ministri per comunicare la mia intenzione di dimettermi. Poco dopo mi sono recato al Quirinale per rassegnare le dimissioni nelle mani del Presidente Mattarella. Le mie dimissioni sono al servizio di questa possibilità: la formazione di un nuovo Governo che offra una prospettiva di salvezza nazionale.”

Serve un’alleanza, nelle forme in cui si potrà diversamente realizzare, di chiara lealtà europeista, in grado di attuare le decisioni che premono, per approvare una riforma elettorale di stampo proporzionale e le riforme istituzionali e costituzionali, come la sfiducia costruttiva, che garantiscano il pluralismo della rappresentanza unitamente a una maggiore stabilità del sistema politico. L’unica cosa che davvero rileva, al di là di chi sarà chiamato a guidare l’Italia, è che la Repubblica possa rialzare la testa. Allora avremo vinto tutti, perché avrà vinto l’Italia. Quanto a me, mi ritroverete sempre, forte e appassionato, a tifare per il nostro Paese.” ha poi concluso.

La diretta

12.48 – Conte dalla Casellati
Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo essersi dimesso al Quirinale, è giunto a Palazzo Giustiniani per incontrare la Presidente del Senato, Elisabetta Casellati.

12.30Conte lascia il Quirinale
Il presidente del Consiglio ha lasciato il Palazzo del Quirinale, dove ha consegnato le sue dimissioni nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Conte è uscito in auto da mezz’ora dal suo arrivo.

11.45 – Conferenza capigruppo alle 12 e 30
La conferenza dei capigruppo della Camera è convocata per le ore 12:30.

11.40 – Conte ha lasciato Palazzo Chigi per il Quirinale
Il premier Giuseppe Conte ha lasciato Palazzo Chigi per andare al Quirinale a rassegnare le dimissioni dalla presidenza del Consiglio.

11.28 – Crippa (M5S): “Dialogo con parlamentari IV, non con Renzi”
Colui che ha scoperchiato la casa durante un temporale è bizzarro che oggi diventi l’architetto di una copertura in vetro, noi chiediamo invece ai parlamentari di Italia Viva di sostenere un’azione di rilancio.” ha dichiarato il capogruppo M5S alla Camera, Davide Crippa.

10.58 – Nessuna conferenza stampa di Conte
Non è prevista nessuna conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Lo dicono fonti di Palazzo Chigi, interpellate al riguardo.
Non è però escluso, viene spiegato, che comunque ci sia in giornata una comunicazione del premier.

10.38 – Conte al Quirinale alle 12
Il premier Giuseppe Conte è ancora a Palazzo Chigi, riunito con i suoi più stretti collaboratori dopo il CDM. Il presidente del Consiglio ha ringraziato tutti per il lavoro svolto. Il presidente del Consiglio, a quanto apprende l’Adnkronos, salirà al Quirinale a mezzogiorno per rassegnare le dimissioni.

10.15 – Finito il CDM
Dopo più di mezz’ora, è terminata la riunione del Consiglio dei Ministri.

10.05 – Conte in CDM: Ringrazio l’intera squadra
Ringrazio l’intera squadra di Governo, ogni singolo ministro, per ogni giorno di questi mesi insieme.
Così, a quanto apprende l’Adnkronos, il premier Giuseppe Conte in CDM, dove ha comunicato la volontà di dimettersi. Subito dopo il Consiglio dei ministri il presidente del Consiglio si recherà al Quirinale per rassegnare le dimissioni.

09.10 – Bonaccini: Serve governo solido”.

Ci siamo lasciati alle spalle un 2020 terribile con la speranza che il nuovo anno possa davvero essere quello della ripartenza e della speranza. Io sono sicuro che sarà così, che ce la faremo. Serve però senso di responsabilità da parte di tutti, a partire da chi guida il Paese e le istituzioni.
Così, il presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, inquadra il momento del Paese in un lungo post su Facebook.

09.05 – De Micheli: “Prima di aprire a Iv chiarire motivi della crisi”

Il PD si è fatto carico di grandi responsabilità dal primo giorno di questo Governo. Prima di arrivare a un patto con Italia Viva credo si debba chiarire la posizione di Italia Viva: noi abbiamo fatto un’operazione alla luce del sole in Parlamento ma le ragioni di questa crisi non sono ancora chiare.” ha dichiarato Paola De Micheli, ministro dei Trasporti.

09.00 – Conte arrivato a Palazzo Chigi
Il premier Giuseppe Conte è arrivato a Palazzo Chigi per il Consiglio dei Ministri in cui comunicherà alla sua squadra di Governo la decisione di andare al Quirinale a rassegnare le dimissioni.

Letture Consigliate