11 Giugno 2024 - 10:53

“Dipendenza da Internet”, altera la chimica del cervello negli adolescenti: lo studio

L’obiettivo dello studio è dimostrare come il disturbo alteri la connessione tra le reti cerebrali

Dipendenza da Internet social media

La dipendenza da Internet, nota anche come internet dipendenza (in inglese Internet addiction disorder, in acronimo IAD), è un disturbo da dipendenza legato a utilizzo intensivo e ossessivo di Internet in tutte le sue forme, dalla navigazione sui social network, alla visualizzazione di filmati, al gioco online.

L’Internet addiction è in realtà un termine piuttosto vasto che copre un’ampia gamma di comportamenti psicopatologici, le cui matrici comuni sembrano essere la disregolazione degli impulsi e la difficoltà nel gestire stati emotivi dolorosi.

Lo studio

Lo studio ha esaminato l’interazione tra le regioni del cervello nelle persone con dipendenza da Internet. I ricercatori hanno esaminato 12 studi precedenti che hanno coinvolto 237 ragazzi tra i 10 e 19 anni con una diagnosi di dipendenza da Internet tra il 2013 e il 2023. Secondo lo studio gli adolescenti affetti da dipendenza da Internet “potrebbero avere difficoltà a mantenere relazioni e attività sociali, mentire sull’attività online e sperimentare un’alimentazione irregolare e un sonno interrotto”.

L’obiettivo è dimostrare “come la dipendenza da Internet altera la connessione tra le reti cerebrali nell’adolescenza”, per permettere di trattare in modo efficace i primi segni del disturbo. “In questo modo i medici potrebbero prescrivere un trattamento mirato a determinate regioni del cervello o suggerire una psicoterapia o una terapia familiare in base ai sintomi chiave del disturbo”.