covid mascherine
Immagine da Pixabay

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha aggiornato la sua guida alla mascherina per includere i dati di un recente esperimento di laboratorio 

Posizionare una mascherina di tessuto su una maschera chirurgica e indossarle in modo corretto può contribuire a fermare la diffusione del Coronavirus. Ad annunciarlo direttore del CDC Dr. Rochelle Walensky durante un briefing sul coronavirus della Casa Bianca, a seguito di un esperimento di laboratorio che utilizza respiratori simulati: pare che posizionare una maschera di stoffa su una maschera per procedure mediche o utilizzare una maschera per procedure mediche con anelli per le orecchie annodati ha diminuito l’esposizione ad aerosol potenzialmente infettivi di circa il 95%.

La nuova guida consiglia di attenersi a due passaggi importanti, vale a dire assicurarsi che la maschera aderisca perfettamente al viso e scegliere una maschera a strati per “mantenere le goccioline respiratorie dentro e fuori”. Inoltre, il CDC consiglia di verificare che non vi siano spazi vuoti in cui può fluire l’aria. “La linea di fondo è questa, le maschere funzionano e funzionano meglio quando hanno una buona vestibilità e sono indossate correttamente”, ha detto Walensky. 

Sul tema in questione nei giorni scorsi era intervenuto anche l’immunologo Anthony Fauci, esperto di malattie infettive e consigliere nella task force contro il Covid-19 dal neo presidente americano Joe Biden. “E’ semplicemente logico che sarebbe più efficace”. Indossare due mascherine una sull’altra è una strategia consigliata soprattutto per chi spesso passa del tempo in luoghi chiusi, per chi lavora nei posti affollati e chi nelle struttura ospedaliere, dove il rischio è maggiore.