conte dpcm natale
immagine da pixabay

Nuovo Dpcm in vista del Natale: secondo la bozza ci sarà uno stop agli spostamenti tra regioni e coprifuoco fino alle 7:00 dal 31 dicembre al 1 gennaio

Il Consiglio dei ministri lavora al nuovo Dpcm in concomitanza del Natale: la nuova bozza firmata a Palazzo Chigi prevede ulteriori restrizioni per gli spostamenti. Il decreto firmato dal Presidente Consiglio dovrebbe arrivare in serata dopo la firma delle Regioni.

Potrebbe interessarti:

Dal 21 dicembre al 6 gennaio non saranno consentiti spostamenti al di fuori della propria regione di appartenenza, vietato spostarsi anche per raggiungere le seconde case. Sarà invece consentito il ritorno alla residenza o al domicilio. Inoltre con lo scopo di ridurre pericolosi assembramenti in vista del Natale il nuovo Dpcm mantiene il coprifuoco dalle ore 22:00 alle ore 05:00 e a partire dal 31 dicembre fino al 1 gennaio il coprifuoco sarà esteso fino alle ore 07:00. Il Consiglio dei ministri dispone altresì l’obbligo di non spostarsi dal proprio territorio di residenza se non per motivi di salute, di lavoro e motivi di comprovata necessità.

I ristoranti resteranno aperti soltanto a pranzo a Natale Santo Stefano, Capodanno e l’Epifania. Nel Dpcm non si leggono invece ulteriori limitazioni per bar e altri locali, i quali potranno garantire il proprio servizio dalle 5 alle 18.

Il Consiglio dei Ministri ha dibattuto a lungo su un possibile ritorno a scuola entro il 7 gennaio. Sugli orari della didattica in presenza e sull’organizzazione scolastica si esprimeranno meglio i Presidenti regionali. Il Cdm infatti ha indetto un tavolo di coordinamento presieduto da Prefetto.

Letture Consigliate