Dzeko, roma
Foto: Instagram Edin Dzeko

Roma ed Inter sono al lavoro per un clamoroso scambio di mercato: Dzeko-Sanchez. Trattativa non facile: il Decreto Crescita aiuterebbe più i giallorossi che i nerazzurri

In una giornata di fine gennaio, la notizia bomba che rimbalza improvvisamente è che la Roma e l’Inter si sono parlate al telefono per imbastire uno scambio che avrebbe del clamoroso. I giallorossi sembrano intenzionati a disfarsi definitivamente di Edin Dzeko ed avrebbero chiesto ai nerazzurri Alexis Sanchez.

Potrebbe interessarti:

Una trattativa che potrebbe decollare nelle prossime ore ma è molto complicata, soprattutto per i nerazzurri. Infatti, visti gli importanti ingaggi da tener conto, la società di Steven Zhang avrebbe maggiori difficoltà ad accollarsi i 7.5 milioni di euro che guadagna il bosniaco con la Roma. Questo è dovuto al fatto che il Decreto Crescita: infatti Sanchez, da meno di due anni in Italia, avrebbe più sgravi fiscali sui conti propri e del club capitolino, il quale andrebbe a pagare il 50% dell’Irpef e trarre così un vantaggio per le proprie casse.

Invece, al contrario, Dzeko è ormai in pianta stabile in Italia da quasi 6 anni e l’Inter non godrebbe di nessuno sgravo fiscale in tal senso da questo acquisto. Pertanto, i nerazzurri ci penseranno più di una volta a trattare per l’acquisto del bosniaco, soprattutto in virtù di un eventuale addio della società capitanata da Steven Zhang. Ma questo è un altro tipo di discorso: intanto le parti trattano per quello che sarebbe uno degli affari più importanti della sessione invernale di mercato.

Un affare difficile ma non impossibile: sia l’Inter che la Roma sono disposte al dialogo. I giallorossi hanno messo alla porta Dzeko e puntano Sanchez. I nerazzurri non si oppongono ma devono fare bene i propri conti. Si attendono sviluppi nelle prosime ore.

Letture Consigliate