È morta Raffaella Carrà. Il Guardian: “Un’icona culturale”

AttualitàÈ morta Raffaella Carrà. Il Guardian: "Un'icona culturale"

Raffaella Carrà è scomparsa all’età di 78 anni. Il Guardian l’ha definita “un’icona culturale che ha rivoluzionato l’intrattenimento italiano”

Si è spenta all’età di 78 anni Raffaella Carrà.Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre“. Con queste parole, Sergio Japino ha dato il triste annuncio.

Nata a Bologna il 18 giugno 1943 come Raffaella Maria Roberta Pelloni, dopo il debutto in televisione in “Tempo di danza” (1961), al fianco di Lelio Luttazzi, e nella commedia musicale “Scaramouche” (1965), nel 1970 è approdata a Canzonissima, divenendo nota al grande pubblico. Nella sua brillante carriera ha collezionato un successo dopo l’altro e nella storia resteranno i suoi programmi: tra questi, CarràmbaChe sorpresa. È invece del 2019 la sua ultima trasmissione ‘A raccontare comincia tu‘, talk show  incentrato su interviste a grandi personaggi dello spettacolo.

Caschetto biondo e sorriso indimenticabile, nella sua poliedrica carriera è stata cantante attrice, signora della tv e ballerina (come dimenticare i suoi costumi mentre ballava sulle note di Rumore o il Tuca Tuca). E a proposito delle sue canzoni, è solo di un anno fa la notizia dell’uscita di ‘Ballo Ballo‘, film commedia musicale italo-spagnolo del 2020 diretto da Nacho Álvarez in cui sono presenti tutti i brani della Carrà.

Raffaella Carrà, ci lascia la regina della televisione

Tra le prime a sdoganare l’ombelico in vista negli anni ’70, Raffaella è stata un vero e proprio simbolo di sensualità. Il quotidiano britannico “The Guardian” l’ha definita “la popstar italiana che ha insegnato all’Europa la gioia del sesso“. Poi ha aggiunto: “Un’icona culturale che ha rivoluzionato l’intrattenimento italiano“.

La notizia della sua scomparsa ha sconvolto tutti. Lei stessa scherzava su questo momento: “Morirò senza saperlo. Sulla mia tomba lascerò scritto: ‘Perché sono piaciuta tanto ai gay?

Giusy Curcio
Nata a Salerno nel 1994, ho conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la laurea magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo, presso l'Università di Roma Tre. Dopo il master in Marketing mi dedico a tutto ciò che è digitale e alla scrittura.

Covid-19

Italia
93,017
Totale di casi attivi
Updated on 2 August 2021 - 20:08 20:08