E3 2018: cosa ci aspettiamo quest’anno da Sony?



e3 2018

L’E3 2018 è ormai alle porte e, come ogni anno in questo periodo, i rumors spuntano come funghi a farci sognare, sperare e far salire l’hype a livelli altissimi

L’E3 2018 non è un argomento semplice di cui parlare. Questa conferenza, per chi non lo sapesse, è il più grande evento videoludico del mondo in cui vengono presentati i nuovi giochi, vengono annunciati dettagli importanti, mostrati i primi gameplay di giochi attesi anche un intero decennio (come è effettivamente accaduto in passato per giochi come The Last Guardian, Final Fantasy XVKingdom Hears III per citarne qualcuno). Le attese sono tante, le speranze ancora di più e tutte le aziende non possono assolutamente fallire in questo enorme palcscenico di fronte a milioni di persone. Ma cosa dobbiamo aspettarci effettivamente dall’E3 2018?

Sony ha un grosso carico sulle spalle. Lo scorso anno ha avuto il “coraggio” di presentare molte esclusive su cui gravano grosse responsabilità. Quali? Ne cito giusto qualcuno: The Last of Us Part II, Death StrandingFinal Fantasy VII. Ora li analizzeremo tutti, segno per segno!

e3 2018 ffvii

Final Fantasy VII Remake

Tutti e ripeto tutti colo che hanno avuto a che fare anche minimamente con i videogiochi dal 1989 in poi ha sentito parlare almeno una volta, in vita sua di Final Fantasy. Questo nome rientra nell’olimpo delle serie videoludiche più amate di tutti i tempi. Square-Enix ha una grossa responsabilità nell’avere a che fare con l’ormai annunciato Final Fantasy VII Remake. Dopo varie vicissitudini avvenute fin dal suo annuncio all’E3 2015, forse quest’anno vedremo di nuovo il gioco in azione mostrando le novità apportare dal nuovo team a cui il videogioco è stato in sviluppo. Sembrerebbe infatti che tutto o quasi il lavoro mostrato 3 anni fa sia stato cancellato in quanto non rispecchiava appieno ciò che Final Fantasy VII è stato e dovrà essere nuovamente per tutti noi videogiocatori. Kitase ha infatti assicurato che il gioco “sarà molto più di un semplice remake” quindi non ci resta che attendere e sperare di vedere cosa metteranno in campo a questo E3  2018.

e3 2018 mads mikkelsen

Death Stranding

Per descrivere questo enigmatico videogioco scriverò solo un nome: Hideo Kojima. Kojima è uno dei più grandi geni del mondo videoludico. Ha dato vita a Metal Gear, una delle saghe più apprezzate degli ultimi 30 anni di videogame (e no, se avete sentito parlare di Metal Gear Survive dimenticatelo e fra poco vi spiegherò il perchè). Purtroppo Kojima-San ha dovuto abbandonare il suo storico lavoro presso lo studio Konami a causa di alcuni diverbi interni a seguito di cui si è allontanato (vicende al cui è seguito l’annuncio di un gioco acerbo, senza quella profondità a cui Kojima ci aveva abituato nei suoi giochi chiamato Metal Gear Survive e che, per fortuna, di Metal Gear ha ben poco) ed ha iniziato la sua collaborazione con un nuovo studio esclusivo di Sony.

Di Death Stranding si sa tutto e niente: conosciamo parte del cast (figurano nomi giganti come Norman Reedus, star della serie TV “The Walking Dead”, Mads Mikkelsen (attore hollywoodiano famosissimo), Gulliermo del Toro (carissimo amico di Kojima e regista di Hollywood) mentre invece non conosciamo quasi per niente riguardo la sua trama. Sono stati rilasciati ben 3 trailer uno più enigmatico dell’altro che lasciano trasparire ben poco dell’intero gioco. Stando a quanto dicono gli attori citati poco fa, Death Stranding sarà un gioco rivoluzionario, si immergerà in meccaniche mai viste prima e collegherà i vari giocatori in un modo in cui nessun altro gioco ha mai fatto prima. Detto questo, non possiamo far altro che aspettare l’E3 2018 cercando di contenere l’ansia per l’annuncio di questo enigmatico gioco.

e3 2018 the last of us part II

The Last of Us: Part 2

All’E3 2018 sarà probabilmente presentato il primo trailer di gameplay del gioco più atteso in assoluto degli ultimi 2 anni. The Last of Us è un nome molto recente. Il primo capitolo è stato annunciato solo nel 2011 e poi uscito nel 2013 ma ha da subito rapito i cuori di tutti. Una trama scritta come poche, un’interazione tra i protagonisti che fa commuovere in più punti fino ad un finale che spiazza. Un finale (senza spoiler) puramente egoistico dal punto di vista di Joel (il protagonista del gioco) nei confronti di Ellie (l’altra protagonista) che ci lascia senza parole. Niente è lasciato al caso, niente è stato pensato per far piacere ai giocatori. Tutto è stato steso per raccontare una storia, ambientata in un mondo post-apocalittico in cui un fungo (che nella realtà esiste, ma attacca le formiche) si impossessa degli uomini e li rende aggressivi “come zombie”, in cerca di un modo per infettare gli altri. Tutta la trama raccontata ha saputo rapire i cuori di milioni di persone ed è stato in grado di vincere da solo ben 122 awards e 192 nominations. Le uniche informazioni sul nuovo capitolo o meglio, la nuova “parte” di questa storia sarà ben diversa: Neil Druckmann ha dichiarato che questo nuovo capitolo sarà incentrato sull’odio, sul rancore. Ancora non si sa di che tipo, ancora non si sa verso di chi ma nel primo emozionante trailer si vede una Ellie adulta, che ora sarà la vera protagonista del gioco, che suona la chitarra dopo aver massacrato degli uomini in una casa diroccata e pronuncia a Joel queste parole “I’m gonna find… And I’m gonna kill every last one of them”.

e3 2018 days gone

Days Gone

Non finisce qui! All’E3 2018 avremo sicuramente la possibilità di vedere di nuovo in azione Days Gone, un’altra esclusiva su cui Sony può vantare. Anche questo gioco sarà ambientato in un mondo popolato da infetti la cui uscita è stata posticipata ad inizio 2019 per non accavallare le release insieme ad altri giochi dal grosso calibro come Red Dead Redemption 2. Days Gone potrà vantare, a quanto dicono gli sviluppatori di una campagna principale della durata minima di 30 ore a cui si dovranno aggiungere poi tutte le quest secondarie che allungheranno di non poco l’esperienza di gioco. Days Gone è un gioco sviluppato da Bend Studios.

e3 2018 medievil

MediEvil

MediEvil è un gioco storico di Playstation. Forse, finalmente, lo vedremo in azione all’E3 2018 in una veste grafica rinnovata per le console di nuova generazione esattamente come è già successo per Crash BandicootSpyro the Dragon. E’ un gioco che sta molto a cuore a tutti i videogiocatori che hanno vissuto nell’epoca della prima Playstation e fino ad ora abbiamo avuto solo un teaser che ne annunciava l’uscita.

Shenmue 3 e Ghost of Tsushima sono altri nomi con cui avremo sicuramente a che fare a questo E3 2018. Sono altre due esclusive su cui sony punta tantissimo ma di cui si sa molto poco. Il primo è un nuovo capitolo di un’altra saga storica a cui fu associata una campagna di crowd funding che raggiunge il traguardo in pochissimo tempo, mentre invece il secondo è una IP della Sucker Punch, gli sviluppatori della bellissima e vecchia esclusiva PS4 chiamata inFamous.

Console di nuova generazione?

Vedremo PS5 o magari una nuova console portatile? Probabilmente no. Non è ancora il tempo di parlare davvero di nuova generazione di console ad un evento del genere. Ci sono rumors di cui parlano di dev kit della nuova generazione di console inviati ad alcune case di produzione ma sono ancora in fase sperimentale e probabilmente non ne vedremo l’ombra almeno fino all’E3 2019. Ma penso che il materiale di cui vi ho parlato riesca tranquillamente a colmare questo “vuoto”, no? Non ci resta che aspettare queste ultime due settimane e vedere tutti questi giochi in azione. Nel frattempo, io preparo i pop corn… E qualche tazza di caffè visto che la conferenza Sony sarà come sempre alle 5 di mattina!

Restate sintonizzati, poiché prepareremo una diretta in continuo aggiornamento per tutta la durata dell’evento!

Leggi anche