Euro 2020
Foto: YouTube

L’Inghilterra è fiduciosa sul parziale ritorno dei tifosi allo stadio ad Euro 2020. Huddleston: “Verso la normalità, per un’estate di divertimento”

In Inghilterra iniziano i lavori per riportare le persone a vivere le emozioni, quelle forti come Euro 2020. Le disposizioni generali sono di cercare di riaprire almeno parzialmente gli stadi, per una competizioni importante tra Nazioni. Stando al Times, l’Inghilterra avrebbe preso alla lettera le richieste e sta varando un piano per non tenere le porte chiuse.

Potrebbe interessarti:

Il ritorno negli stadi è previsto per il 17 maggio, con un ingresso consentito a 10.000 persone. Le misure saranno allentate nel mese successivo se la pandemia lo permetterà. Euro 2020 inizierà l’11 giugno e si farà di tutto per portare qualche bandiera.

Nigel Huddleston, sottosegretario per lo sport del governo Johnson, ha dichiarato: “Sono ottimista che si possa garantire il ritorno di un buon numero di tifosi negli stadi. Non posso garantire che ci sarà la massima capacità, ma questo è assolutamente il nostro obiettivo. La salute fisica, mentale e finanziaria delle persone è stata duramente colpita dal coronavirus, quindi dobbiamo far tornare le cose il più possibile vicino alla normalità, con un’estate di divertimento e persone che possano godersi la vita di nuovo.

Il ministro sta studiando le varie possibilità per arricchire Euro 2020: “Può esserci un mix di situazioni, uno scenario in cui le persone che hanno la prova della vaccinazione ottengono il via libera ma anche se non sei vaccinato puoi arrivare allo stadio e fare un test

Letture Consigliate