Real Sociedad-Manchester United

L’andata dei sedicesimi di Europa League tra Real Sociedad-Manchester United a causa delle regole adottate in Spagna per l’emergenza Covid è stata spostata in campo neutro

Torna l’Europa League nello stadio della Juventus. L’Allianz Stadium di Torino, infatti, è stato scelto come campo neutro per Real Sociedad-Manchester United sedicesimo di Europa League. Ma perché si è arrivati al campo neutro? Ecco, nonostante sia passato un anno dalle prime porte chiuse negli stadi, il Covid continua a spaventare e a condizionare la vita e lo svolgimento di tutte le attività.

A causa dell’emergenza Covid-19 infatti i Red Devils non possono volare dal Regno Unito alla Spagna per le restrizioni imposte dal governo spagnolo su chi arriva dall’Isola. Regole in vigore fino al 16 febbraio ma che probabilmente verranno prorogate e allora la Uefa è dovuta correre ai ripari per non rischiare di posticipare la sfida in un calendario già fittissimo. Ecco allora che si è presa la decisione di disputare Real Sociedad-Manchester United a Torino mettendo d’accordo un po’ tutti, come riporta Sport88: Real Sociedad, United, Governo Italiano, Juventus e la stessa Uefa.

A dare la notizia è stata proprio la società spagnola con un comunicato in cui sono state ringraziate tutte le parti che hanno collaborato alla decisione:

“Il divieto di ingresso in Spagna dei voli dal Regno Unito fino al 16 febbraio e l’incertezza che tale divieto possa essere esteso nel tempo, ha portato alla decisione di giocare la partita in un contesto diverso. Per questo motivo, in accordo con UEFA e Juventus e ottenuto il permesso dal governo italiano, la partita contro il Manchester United si giocherà allo Stadium di Torino il 18 febbraio alle 18:55. La Real Sociedad si rammarica dei disagi che questa situazione può generare e desidera ringraziare la Juventus per le strutture offerte grazie alle quali ospitare la partita”.