Fashion crimes, le regole del vestire



fashion

Ultimamente il guru dei matrimoni italiani, Enzo Miccio, ha rilasciato un’intervista a radio Deejay per “Deejay chiama Italia” con Linus e Nicola Savino, in cui elenca le regole del fashion

Per questa rubrica io mi unisco a lui portandovi dei suggerimenti da seguire come regole di base per il vestirsi bene in tutte le situazioni.

Vediamo quali sono i Fashion crimes da evitare:

fashion_crimes_banne850

1) Mettere sempre prima le scarpe e poi passare alla camicia, eviterete così di sgualcirla nel piegarvi per indossare le calzature. Prima bisogna indossare i calzini, i pantaloni e poi le scarpe completando così la parte bassa;

2) DRESS CODE: informarsi sul dress code perché c’è un abito giusto per ogni occasione;

3) La ballerina

hermes_women_shoes_2013_09023028_20158

Ha un suo codice: non la metti dappertutto! La ballerina non dona il portamento, l’allure, quell’attitudine che il tacco invece dona. Ovviamente è indicata per una donna alta, slanciata. Quindi se avete la gambetta piccola e un po’ tozza, meglio optare per un sandalo, anche gioiello.

4) I bermuda:

pnLusyc1qV1l

Non è preso in considerazione, per l’uomo, a meno che non siate sulle spiagge della California.

5) Caldo, estate, agosto in città con 35°, come mi vesto?

IN LINO!

Ma il lino si stropiccia!

Il lino si DEVE stropicciare! La caratteristica principale di questo tessuto è che diventa più bello quando è “vissuto”. Magari abbinato ad una scarpa in suede.

6) Quando sotto la scarpa non volete indossare i calzini, perché magari il pantalone è un po’ corto, tipo modello Capri, potete fare a meno del calzino, ma mi raccomando, NO FANTASMINI!

7) La camicia a mezze maniche:

LA CAMICIA A MEZZE MANICHE?

Camera_cafe_luca

Questo è un fashion crime, e anche bello grosso.

8) Ormai l’estate si avvicina e forse il colore di questa stagione 2015 sarà proprio il giallo. Un colore meraviglioso che però non sta bene a tutte: ottimo se siete olivastre o scure, meno se siete bianche cadaveriche come un componente a caso della famiglia Cullen. ATTENZIONE però, potrete pure avere l’incarnato di Rihanna, ma non abusate di questo solare colore, altrimenti rischierete anche voi di somigliare ad una omelette!

rihanna_main

9) La minigonna, belle gambe permettendo, fino a che età è concessa? Se vi ponete questo quesito avrete, con molta probabilità, già superato i trenta; altrimenti non lo avreste mai chiesto!

10) BRETELLE CON LA CINTURA: uno sostituisce l’altro, mai insieme!

11) GILET CON LA POLO: due diversi stili, impossibili da coniugare.

Vi “diamo” dunque qualche regola per lo shopping perfetto:

a) Prima di affrontare delle spese folli è necessario mettersi davanti allo specchio e prendere contezza della propria fisicità;

b)Nel momento in cui siete in boutique prendere in mano l’abito e porvi delle domande “ma veramente posso entrarci qui dentro? Veramente lo indosserò?”. Perché molto spesso ci innamoriamo di un’immagine, di una modella perché le campagne di marketing sono fatte apposta per attrarre, come il miele per le mosche, ma dobbiamo essere più furbi e porci i precedenti quesiti, per evitare di avere il guardaroba invaso di cose che poi non metteremo MAI.

shopping-2

c) Siate strateghe quando andate a fare shopping! Imponetevi una “lista”, come quando fate la spesa.

E mi raccomando, fatela a stomaco pieno!

Leggi anche