Fiorentina
Foto: Fcaebook Fiorentina

Fiorentina-Genoa 1-1, Milenkovic salva il lunedì sera di Prandelli. Maran si gode Pjaca ma ottiene un pareggio che non accontenta nessuno

La Fiorentina non va oltre il pareggio contro il Genoa, che non accontenta nessuno e lascia entrambe le squadre in una zona critica della classifica di Serie A.

Le due squadre si dividono bene il campo nel primo tempo, con un leggero predominio territoriale della Viola. Al 17′ il Genoa crea una bella azione in verticale: Goldaniga trova Scamacca con un bel corridoio, ma l’attaccante non è bravo a girare il pallone verso lo specchio della porta. La prima frazione si veste di rossoblu, ancora una volta grazie a Goldaniga che per poco non trova Shomurodov sul secondo palo. I padroni di casa perdono Castrovilli per infortunio, al suo posto entra Bonaventura.

La Fiorentina crea la prima palla gol al 40′ con Vlahovic, che di testa su cross di Biraghi non trova la via della rete per poco. Nella ripresa è dominio Viola, con la squadra di Prandelli che prende totalmente le redini del gioco. Grazie al neo entrato Bonaventura, la squadra acquista nuova linfa. Il numero cinque si rende protagonista di numerosi inserimenti che mettono a soqquadro la difesa del Grifone.

Al 68′ Vlahovic spreca una clamorosa palla gol: l’attaccante dopo una splendida giocata per liberarsi del difensore non riesce a calciare in porta per disturbo di Bonaventura. Dopo pochissimi giri d’orologio Biraghi è bravissimo a presentarsi dentro l’area di rigore e a trovare Vlahovic, ma il serbo da due passi calcia fuori di destro. Tre minuti di fuoco targati Fiorentina, che al 70′ si vede annullare dal Var un gol a Bonaventura, per un fallo proprio del centrocampista a inizio azione.

La Viola non concretizza e il Genoa la punisce con Pjaca all’89’: il croato taglia la difesa come una lama nel burro e di sinistro gonfia la rete. Ci pensa Milenkovic a non rovinare il lunedì sera a Prandelli.

Fiorentina Genoa 1-1: risultato e tabellino

MARCATORI: 89′ Pjaca, 90’+8′ Milenkovic.

FIORENTINA (4-2-3-1): Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar (90’+3′ Kouamé); Callejon (79′ Eysseric), Castrovilli (41′ Bonaventura), Ribery (79′ Borja Valero); Vlahovic (79′ Cutrone). A disposizione: Terracciano, Barreca, Igor, Duncan, Lirola, Martinez Quarta, Venuti. Allenatore: Prandelli.

GENOA (3-5-2): Marchetti (65′ Paleari); Masiello, Zapata (37′ Ghiglione), Goldaniga; Bani, Lerager, Sturaro, Radovanovic (80′ Behrami), Pellegrini; Shomurodov (65′ Pjaca), Scamacca (80′ Destro). A disposizione: Zima, Badelj, Czyborra, Dumbravanu, Pandev, Rovella, Zajc. Allenatore: Maran.

ARBITRO: Doveri di Roma.

AMMONITI: Pulgar, Sturaro, Pellegrini, Borja Valero.