Fiorentina
Foto: Facebook Fiorentina

La Fiorentina batte il Crotone controllando il match dal primo minuto e sale verso metà classifica. Crotone un po’ più lontano dalla salvezza

Fiorentina e Crotone si sono affrontate nel match valevole per il 19° turno di Serie A, giornata che assegna al Milan il titolo di campione d’inverno con l’Inter che da Udine torna seconda in classifica. La Fiorentina ha avuto il controllo per la maggior parte della gara riuscendo a trovare subito il vantaggio con Bonaventura, che è stato uno dei migliori in campo. Il Crotone a sprazzi ha detto la sua nella trequarti avversaria, ma è risultato poco convincente e si è reso realmente pericoloso pochissime volte.

Potrebbe interessarti:

Il primo tempo

Il match tra Fiorentina e Crotone inizia con i calabresi che tentano di giocarla dal basso come sempre, mentre la Viola risponde cercando il pressing alto. Subito molto aggressive le squadre come testimoniato dai numerosi falli.

La svolta arriva al 20′ con la rete di Giacomo Bonaventura . Il centrocampista stoppa di petto una respinta alla destra del limite dell’area e lascia partire un tiro al volo, di mezzo esterno, infilando il pallone all’incrocio. Grandissimo goal di Bonaventura che porta in vantaggio la Fiorentina con un gesto tecnico pazzesco.

Dopo il goal la Fiorentina acquista sicurezza nel possesso e fa girare palla con maggiore fluidità. La viola tiene bene il campo e lo dimostra con un’azione bellissima che al 32′ porta al raddoppio targato Dušan Vlahović. Castrovilli attraversa la trequarti con un velo, serve con un filtrante in area Ribery che mette in mezzo il pallone sul quale arriva a colpo sicuro l’attaccante serbo.

Il secondo tempo

La seconda frazione di gioco comincia con la Fiorentina aggressiva e pericolosa in diverse occasioni. Al 59′ cross dal fondo di Bonaventura, Vlahovic salta altissimo e in torsione colpisce di testa, ma Cordaz ha un degli ottimi riflessi e para.

Anche il Crotone si fa vedere dalle parti della difesa avversaria e al 66′ trova il goal che riapre la gara con un colpo di testa di Simy sul secondo palo, che colpisce senza neanche saltare. Bellissimo il cross a uscire di Pereira che ha servito l’assist per la rete dei calabresi.

Dopo il goal subito la Fiorentina continua a spingersi in attacco ma senza sbilanciarsi, affidandosi alle ripartenze di Kouamé, Castrovilli e Ribery. Tuttavia spreca tanti di questi contropiede in campo aperto, complice la stanchezza.

Sul finale la Fiorentina non forza l’azione d’attacco, ma cerca di fare possesso nell’area del Crotone. Al 92′ Viola vicinissimi al 3-1 con Pulgar che da dentro l’area tira fuori di pochissimo.

Il tabellino

Risultato: 2-1

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski 6; Milenkovic 6.5, Pezzella 6, Igor 5.5 (68′ Quarta 6); Caceres 5, Castrovilli 6.5 (86′ Pulgar sv), Amrabat 6, Bonaventura 7, Biraghi 5.5; Ribery 6.5 (86′ Borja Valero sv), Vlahovic 7 (68′ Kouamé 6). A disposizione: Terracciano, Ricco, Valero, Venuti, Barreca, Montiel, Callejon, Pulgar, Eysseric. All.- Prandelli

CROTONE (3-5-2): Cordaz 6; Djidji 5, Marrone 5.5, Luperto 6 (87′ Golemic sv); Pedro Pereira 6.5, Zanellato 5.5 (77′ Siligardi sv), Eduardo 6, Vulic 5.5 (60′ Benali 5.5), Reca 6; Messias 6.5 (87′ Rojas sv), Simy 6.5. A disposizione: Festa, Crespi, Magallan, Dragus, Mazzotta, Rispoli, Petriccione, Ranieri. All.- Stroppa

ARBITRO: Piccinini di Forlì

AMMONITI: Igor, Ribery (Fiorentina); Zanellato (Crotone)

Letture Consigliate