Fisco, Siri presenta la proposta di taglio fiscale



Armando Siri
Foto dalla trasmissione Non è l'Arena (La7)

Armando Siri era al vertice al Viminale con le parti sociali. Al tavolo c’erano 43 sigle. Il sottosegretario ha presentato la sua riforma per il fisco

Dopo l’euforia dei risultati delle Elezioni Europee, la Lega ormai non ha più argini. In virtù del suo strapotere elettorale, il partito di Matteo Salvini ha alzato il velo sulla sua idea di Flat Tax al vertice al Viminale con le parti sociali. La proposta è opera di Armando Siri, ex sottosegretario alle Infrastrutture e braccio destro del “principale”. Lo stesso Siri ha illustrato, a parole sue, in che cosa consiste questa modifica del provvedimento.

Il nostro obiettivo è la flat tax con un’unica deduzione fiscale che assorbirà tutte le detrazioni. Vogliamo portare al 15% l’aliquota fino a 55.000 € di reddito familiare. Ci saranno benefici per 20 milioni di famiglie e 40 milioni di contribuenti. Ci sarà un grande impulso ai consumi e risparmi per 3.500 € per una famiglia monoreddito con un figlio. C’è l’intenzione di portare nelle tasche 12-13 miliardi di €.” ha dichiarato Armando Siri.

Nella stessa occasione, invece, Salvini ha spiegato che il Governo intende predisporre i punti principali della Manovra già in estate. Il tutto è finalizzato a muoversi quanto prima e anticipare i tempi, previsti ad Ottobre.
Vogliamo che la manovra economica sia molto anticipata, vogliamo definirne i punti tra Luglio e Agosto e vogliamo raccogliere i vostri suggerimenti. Vogliamo una manovra economica fondata sul sì, sullo sblocco, sulla fiducia, sui cantieri. Qualsiasi tipo di blocco non è più accettato né accettabile. Questo è l’inizio di un percorso, non vogliamo sostituirci al Presidente del Consiglio.” ha dichiarato il leader leghista.

 

Leggi anche