Torino, Appendino rimuove il vice Montanari dal Salone dell’Auto



Torino Appendino
Screenshot da YouTube

La prima cittadina di Torino, Chiara Appendino, furiosa per le parole del suo vice. Proprio per questo, lo ha rimosso dalle deleghe al Salone

C’è chi l’ha dipinta in maniera furiosa. E chi ne ha esacerbato il carattere quasi “viperistico”. Dopo le critiche al Salone dell’Auto di Torino, la sindaca Chiara Appendino ha deciso di sollevare dall’incarico il vicesindaco Guido Montanari, e ha revocato le deleghe che aveva in capo. La stessa sindaca di Torino lo ha reso noto, tramite vari post sui social. La situazione nel capoluogo piemontese non è certo delle migliori: dopo la polemica per le Olimpiadi, ora arriva anche un’altra “mazzata“.

La decisione segue le frasi pronunciate sul Salone dell’Auto che non hanno visto smentita. Una scelta non facile dal punto di vista umano, ma che ho ritenuto necessaria nell’interesse della Città e della sua immagine. A Guido Montanari va il ringraziamento per il lavoro svolto in questi tre anni.” ha scritto Chiara Appendino sui social.

Il vicesindaco, precedentemente, aveva criticato la manifestazione senza mezzi termini: “Fosse stato per me, il Salone di Torino non ci sarebbe mai stato. All’ultima edizione ho sperato che arrivasse la grandine e se lo portasse via. Sono stato io a mandare i vigili per multare gli organizzatori.

Ho sempre ritenuto che il Salone dell’Auto sia una ricchezza della città e che si possa fare al Parco del Valentino con una mediazione tra esigenze degli organizzatori e fruizione del parco. Comprendo lo sconcerto e il disappunto della Sindaca e mi scuso per aver dato pretesto a polemiche strumentali.” ha rettificato lo stesso Guido Montanari, tramite un post su Facebook.

Leggi anche