Fognini, frasi choc a Wimbledon: il tennista italiano si scusa ma rischia

fognini

Eliminato al terzo turno di Wimbledon, Fabio Fognini è stato pizzicato mentre pronunciava frasi gravi sul terreno inglese. Poi le scuse, ma forse non basterà

Fabio Fognini saluta il circolo di Wimbledon al terzo turno. Il tennista ligure è stato sconfitto nettamente in tre set dallo statunitense Tennys Sandgren (numero 95 dell’ATP), perdendo così la possibilità di accedere agli ottavi di finale (cosa che è riuscita invece a Matteo Berrettini).

Un match giocato con tanto nervosismo dal migliore italiano nella classifica maschile (numero 10) e che lo ha visto protagonista di alcune bravate delle sue, come ai vecchi tempi. Su tutte, è spuntato un video sui social dove, durante il quinto game del secondo set, si sente Fognini pronunciare: “Ma è giusto giocare qua? Maledetti inglesi. Scoppiasse una bomba su questo circolo”. Il riferimento era all’erba del campo 14, ritenuta non idonea per disputare un match secondo il tennista azzurro. Frasi pesanti (ed in perfetto italiano) che hanno scatenato anche reazioni importanti.

Al termine della gara, nel corso della conferenza stampa, il ligure ha provato a rientrare in carreggiata: “Ho detto quelle parole ma se ho offeso qualcuno, chiedo scusa a tutti”. Dunque è arrivato il pentimento da parte di Fabio ma potrebbe non servire. Infatti, c’è il rischio di una pesante multa oppure di una squalifica per 2 Slam. Situazione tutta da verificare.

Ecco il video delle parole di Fognini