Germania-Svezia 2-1: Kroos fa risorgere i tedeschi dal baratro al 95′

Prima PaginaGermania-Svezia 2-1: Kroos fa risorgere i tedeschi dal baratro al 95'

La sfida Germania-Svezia stava per trascinare i tedeschi all’inferno ma la punizione di Kroos regala le chance di qualificazione a Joachim Löw

La Germania di Joachim Löw al 94′ stava per essere risucchiata all’inferno ma ci ha pensato Toni Kroos a farla riemergere un minuto dopo.

I tedeschi battono 2-1 la Svezia dopo essere stati in svantaggio (gol di Toivonen) e con un uomo in meno (espulso Boateng sul 1-1). Ma la punizione gioiello dell’asso del Real Madrid (con la leggera complicità di Olsen) torna a far galleggiare la barca dei Campioni del Mondo.

Gli svedesi hanno accarezzato il sogno della vittoria e della qualificazione, chiudendo avanti il primo tempo. Ma la rete di Marco Reus ad inizio ripresa ha rimesso tutto in discussione. Il rosso a Jerome Boateng ha rischiato di rovinare i piani di rimonta per Low e i suoi e il match sembrava indirizzato verso un 1-1.

Ma la provvidenza ha il nome il Toni Kroos che con il suo gol porterà la Germania a giocarsi l’ultima partita contro la Corea del Sud (aritmeticamente non ancora eliminata, nonostante gli 0 punti). Mentre la Svezia si giocherà il posto agli ottavi contro il Messico (anch’egli non ancora qualificato, seppur con 2 vittorie).

Un girone ancora apertissimo dove può succedere ancora di tutto. Curioso il caso della differenza reti: se Germania e Svezia dovessero vincere 1-0, si ritroverebbero 3 squadre (Messico e appunto Germania e Svezia) con gli stessi punti (6), stessi gol fatti e subiti (3 e 2), stessa differenza reti (+1).

Si deciderà in quel caso in base al Ranking FIFA e la Svezia sarà quella svantaggiata (24° contro il 1° dei tedeschi e il 15° dei messicani).

Germania-Svezia 2-1: tabellino

GERMANIA (4-2-3-1) – Neuer; Kimmich, Rudiger, Boateng, Hector (87′ Brandt); Rudy (31′ Gundogan), Kroos; Muller, Draxler (46′ Gomez), Reus; Werner. – Commissario tecnico: Joachim Low.

SVEZIA (4-4-2): Olsen 6,5; Lustig 6, Granqvist 6, Lindelof 6, Augustinsson 5; Claesson 6,5 (74′ Durmaz), Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg(90′ Thelin), Toivonen 7 (78′ Guidetti). – Commissario tecnico: Janne Andersson.

ARBITRO: Marciniak (Polonia)

MARCATORI: 32′ Toivonen (S), 48′ Reus (G), 95′ Kroos (G)
AMMONITI: Ekdal (S), Boateng (G), Larsson (S)
ESPULSI: Boateng (G) all’82’ per doppia ammonizione

Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
24 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
93,017
Totale di casi attivi
Updated on 3 August 2021 - 12:09 12:09