Giffoni Experience 2017, Dario Franceschini: “vicini alle vostre idee”

Dario Franceschini
Foto di Annamaria Postiglione

Giffoni Experience 2017, inaugurata la 47° edizione con la presenza del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini

project adv

Nella giornata di oggi si è ufficialmente aperta la 47° edizione del Giffoni Experience. Oltre a Jasmine Trinca, madrina della nuova edizione del festival, presente anche il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, che ha parlato ai giurati e alla stampa nella Sala Truffaut.

“Grazie ai ragazzi possiamo dire che il Giffoni è oggi conosciuto in tutto il mondo”ha esordito il Sindaco di Giffoni“è grazie a loro se abbiamo raggiunto tanti risultati e se oggi il Giffoni non è un festival ma il festival. E’ con loro e per loro che abbiamo sempre lavorato”. Sempre dei giovani ha parlato il Presidente del Giffoni Experience, che ha raccontato il suo rapporto col festival che segue da cinque anni. “Sono vicino a Claudio Gubitosi e alla sua idea ormai da tanto, perché come lui ci ho sempre creduto e i risultati ci hanno dato ragione. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i collaboratori e tutti coloro che ci aiutano a dare forma alle edizioni prima del Giffoni Film Festival e ora del Giffoni Experience. Importantissimi sono i giurati, che hanno letteralmente creato tutto questo. Grazie alle istituzioni che hanno creduto in noi abbiamo costruito un grande contenitore di idee e posti di lavoro”.

Il nuovo Festival

Claudio Gubitosi si è soffermato in particolare sulle nuove vesti ora assunte dal festival, che ha dismesso i suoi vecchi panni per diventare un’esperienza costante sul territorio con la Multimedia Valley da poco inaugurata. “Abbiamo dismesso i panni del semplice festival ed era da tanto che volevamo fare questo passo. Rappresentiamo un’idea nata dalla periferia che si è fatta strada in Italia e poi nel mondo e puntiamo sempre più in alto anche nel rispetto dei nostri ragazzi. Le generazioni di “Giffoners” passate di qui sono tante e sono proprio loro a ricordarci che questo è uno stile di vita fatto di viaggio e di incontro fra persone e culture: è nel rispetto di questo stile di vita che adesso dobbiamo rimboccarci davvero le maniche, perché è adesso che inizia il vero Giffoni.

Il Ministro Dario Franceschini scatta una foto alla folla e mostra grande ammirazione per il Giffoni, per ciò che rappresenta sul territorio e nel mondo della cultura in Italia. “Giffoni è un vero e proprio vanto nazionale: è la dimostrazione che le idee, se buone, trovano i canali per viaggiare e uscire dai luoghi in cui sono nate. E’ qualcosa che parla dei giovani ed è fatta proprio da loro, per questo è importante che vi sia la Cittadella a rendere costante lo spirito del festival. E’ spettacolare pensare a luoghi come questi adibiti alla formazione e allo studio per tutto l’anno, per questo mi impegno a fare in modo che non passino altri sedici anni per l’inaugurazione del terzo lotto della Multimedia Valley. Stiamo investendo tanto sul cinema, sul nostro cinema, che non è fatto solo di maestri del passato ma di giovani e brillanti talenti che vanno coltivati e sostenuti. L’impegno è di stare vicino alle vostre idee e al vostro progetto”.

 

Video del giorno