Giorgetti da Mattarella, no alla candidatura a commissario UE



Giorgetti
sito Presidenza del Consiglio

Nel corso di un incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Giancarlo Giorgetti ha comunicato il suo no al ruolo di commissario UE

Giancarlo Giorgetti non sarà commissario europeo. La decisione dell’attuale sottosegretario alla Presidenza del Consiglio è stata comunicata dallo stesso Giorgetti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso di un colloquio al Quirinale definito cordiale da fonti vicine alla Presidenza. Il no del sottosegretario apre la strada a nuove candidature, in particolare salgono le quotazioni del Ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Buongiorno e del Ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi.

Sulla questione nomina dei commissari, nella giornata di ieri sono arrivate anche le dichiarazioni della nuova Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen: “Ogni stato membro ha il diritto di proporre i propri commissari ma allo stesso modo la Presidente ha il diritto di chiedere altri nomi nel caso se ne ravvisino buone ragioni“.

Il rifiuto di Giorgetti è solo l‘ultimo capitolo di una storia che sta mettendo in ginocchio l’alleanza di Governo. La nomina della von der Layen, arrivata con i voti anche dei 5 stelle, ha fatto infuriare il Ministro degli Interni e vicepremier Matteo Salvini che è arrivato addirittura ad accusare di tradimento il partner di Governo. Dopo la replica piccata del leader pentastellato Luigi di Maio sono arrivate smentite e parole al miele tra le compagini di Governo ma la tensione resta alta e il rischio di rottura è sempre dietro l’angolo.

Leggi anche