Giornata Mondiale dell'Ambiente
Pixabay

Sabato 5 Giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente. Il tema di quest’anno è il ripristino degli ecosistemi: si moltiplicano le iniziative in Italia per sensibilizzare le persone

Sono oltre 100 i Paesi che aderiscono alla Giornata Mondiale dell’Ambiente, nata nel 1974 per sostenere le iniziative a favore dell’ambiente naturale. Il tema scelto per il 2021 è il ripristino degli ecosistemi, che secondo l’Unep (Programma Ambientale delle Nazioni Unite) si può tradurre sia nel recupero di aree naturali danneggiate sia nel proteggere quelle ancora intatte.

Potrebbe interessarti:

Una questione molto attuale, se si pensa che da alcuni studi recenti emerge che l’uomo ha alterato – direttamente o indirettamente – il 97% degli ecosistemi terrestri. Le modificazioni hanno alterato gli habitat, spingendo verso l’estinzione molte specie. E per fortuna gli ecosistemi possono essere ripristinati. I vantaggi della rigenerazione non sono solo ambientali, ma anche economici: l’UNEP stima un ritorno di 9.000 miliardi di dollari in servizi ecosistemici.

Si moltiplicano le iniziative in Italia

Anche l’Italia aderisce alla Giornata Mondiale dell’Ambiente e sono tante le iniziative di sensibilizzazione. Cocciuto, marchio della ristorazione milanese, darà in omaggio una cartolina che contiene semi di piante da fiori. Per farli crescere basterà strapparla in pezzi e seminarli. Un piccolo gesto che servirà anche come stimolo ideale per la rinascita post-pandemia.

Nel comune di Edolo, in Provincia di Brescia, l’Associazione Val.Te.Mo. in collaborazione con Unimont e Comune di Edolo hanno organizzato una giornata ecologica. In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, ai partecipanti verranno distribuiti guanti e sacchetti per recuperare i rifiuti abbandonati lungo il fiume Oglio e del torrente Ogliolo.

L’associazione culturale Territori ha organizzato una serie di incontri sui temi dello sviluppo sostenibile e dell’educazione ambientale. Tra gli appuntamenti in programma per la Giornata Mondiale dell’Ambiente ci sono quelli sugli usi potenziali dell’idrogeno e il pipenet: un sistema di tubi pneumatici per il trasporto di merci.

L’acqua: un bene sempre più prezioso

Secondo l’OMS, oggi una persona su 3 non ha accesso all’acqua potabile e almeno la metà dei casi di malnutrizione infantile sono dovuti al consumo di acqua non sicura. Ed è su questo tema che si muove Azione Contro la Fame, un’organizzazione umanitaria che lotta contro fame e malnutrizione nei Paesi poveri. In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente lanceranno H2gO, una manifestazione di sensibilizzazione molto particolare. I partecipanti, infatti, dovranno marciare per qualche chilometro fino a raggiungere una fonte d’acqua, simulando la triste realtà quotidiana di centinaia di milioni di persone.

Un’altra iniziativa simile è Whow (Water health open knoWledge) lanciata da Celeris Advisor con il supporto dell’ISPRA, del CNR e della Regione Lombardia. Essa combina dati ambientali e dati sanitari ottenuti dal database data.europa.eu e del programma Copernicus.

Letture Consigliate