Golden Globe 2020: tutti i vincitori



Golden Globe 2020

Al The Beverly Hilton Hotel è andata in scena la cerimonia dei Golden Globe 2020: ‘1917’ miglior film drammatico, ‘Once Upon A Time In… Hollywood’ miglior film commedia, nessun premio per ‘The Irishman’

Grande attesa per il primo grande evento del 2020: i Golden Globe. Considerati secondi per importanza, dietro i più canonici Premi Oscar dell’Academy Award. La cerimonia è andata in scena al The Beverly Hilton Hotel, a Los Angeles, la 77° edizione dell’evento.

I premi più ambiti vanno a 1917, war-movie premiato come Miglior Film Drammatico, in Italia dal 23 gennaio al cinema. Per la categoria Miglior Film Commedia/Musicale c’è Once Upon A Time In… Hollywood che è il film che ha ricevuto più Golden Globe in totale: ben 3.

Per quanto riguarda il mondo televisivo, sono due i show da segnalare: Chernobyl trionfa in due categorie quali Miglior Miniserie e Miglior Attore non protagonista, mentre Fleabag conferma le vittorie degli Emmy trionfando in Miglior Serie TV Comedy e Miglior Attrice protagonista in una serie TV comedy.

Qui di seguito sono riportati tutti i vincitori, sia per la televisione che per il cinema.

Golden Globe 2020: TV

Miglior Miniserie: Chernobyl (HBO)

Miglior Attore in una miniserie: Russel Crowe (The Loudest Voice)

Miglior Attrice in una miniserie: Michelle Williams (Fosse/Verdon)

Miglior Attore non protagonista in una serie: Stellan Skarsgard (Chernobyl)

Miglior Attrice non protagonista in una serie: Patricia Arquette (The Act)

Miglior Serie drammatica: Succession (HBO)

Miglior attore in una serie drammatica: Brian Cox (Succession)

Miglior attrice in una serie drammatica: Olivia Colman (The Crown)

Miglior serie TV Comedy: Fleabag (Amazon)

Miglior attrice in una serie TV comedy: Phoebe Waller-Bridge (Fleabag)

Miglior attore in una serie TV comedy: Ramy Youssef (Ramy)

Golden Globe 2020: Cinema

Miglior Film Drammatico: 1917 (Universal)

Miglior Attore in un Film Drammatico: Joaquin Phoenix (Joker)

Miglior Attrice in un Film Drammatico: Renée Zellweger (Judy)

Miglior Sceneggiatura: Quentin Tarantino (Once Upon A Time In… Hollywood)

Miglior Attore non protagonista in un Film: Brad Pitt (Once Upon A Time In… Hollywood)

Miglior Attrice non protagonista in un Film: Laura Dern (Marriage Story)

Miglior Regista: Sam Mendes (1917)

Miglior film Musical o Commedia: Once Upon A Time In… Hollywood (Sony)

Miglior Attore in un Film Musical o Commedia: Taron Egerton (Rocketman)

Miglior Attrice in un Film Musical o Commedia: Awkwafina (The Farewell)

Miglior Film Straniero: Parasite (Corea)

Miglior Film d’Animazione: Missing Link

Miglior Colonna Sonora: Hildur Guonadòttir (Joker)

Miglior Canzone: “(i’m gonna) love me again” (Rocketman)

Una cerimonia che si è spalmata in ben 3 ore ricche di soprese, grandi discorsi e tanto spettacolo. Molti artisti e personaggi dello spettacolo hanno richiamato l’attenzione alla situazione ambientale che sta colpendo l’Australia in questi giorni. Non sono mancati anche i discorsi a sfondo politico: sia a favore del femminismo sia con frecciatine nei confronti di Trump.

Resta all’asciutto il film di Martin Scorsese, ‘The Irishman’, nonostante ben 5 nomination non è riuscito a portarsi a casa alcun premio. Le categorie in cui era stato candidato erano Miglior Film Drammatico, Miglior Sceneggiatura, Miglior Regista e Miglior Attore Non Protagonista per Joe Pesci e Al Pacino. Una scelta che sicuramente creerà dibattito.

Grande focus e curiosità sulla pellicola 1917 diretta da Sam Mendes che contro i pronostici vince il Golden Globe come Miglior Film Drammatico. Il film uscirà nelle sale italiane dal 23 gennaio 2020.

Leggi anche