Governo, Salvini è una scheggia impazzita contro Conte



Salvini Gregoretti
Screenshot da video YT canale ufficiale Matteo Salvini

Il giorno dopo l’informativa del premier al Senato, Matteo Salvini va ancora all’attacco. Ieri il premier Giuseppe Conte ha lanciato la sfida

Al Governo, ormai, tira aria di conflitto tra Lega e Movimento 5 Stelle. Il tutti contro tutti ha assunto dimensioni macroscopiche, e tra i due partiti non c’è più nulla che possa frenare l’attrito. Matteo Salvini, con un giorno di ritardo, ha commentato le parole del premier Giuseppe Conte, con un’aria che sa di astio e che rischia di compromettere ulteriormente i buoni rapporti e la tenuta per il Governo. Inoltre, ha anche parlato del Russiagate.

Le sue parole mi interessano meno di zero. Mi alzo ogni mattina per andare al Viminale per lavorare. Io finché posso far le cose sto al Governo, se dovessi accorgermi che sto al Governo per non fare le cose… C’è un’inchiesta e buona caccia al tesoro che non c’è. Ci pagano per far lavorare le persone, per sistemare strade e autostrade. Ieri Conte al Senato ha detto quello che dico io da settimane. Non ho mai preso un rublo, vado all’estero per far politica, non per far accordi commerciali. Incontrare ministri è il mio lavoro, per l’interesse nazionale italiano.” ha dichiarato Salvini.

Conte, però, non è ancora del tutto convinto del buon operato del ministro.
Ad ora resta fiducia, ma il ministro ha rifiutato di fornirmi rivelazioni fondamentali.
Luigi Di Maio, però, sceglie di replicare, mentre prova a governare la rivolta M5S sulla TAV: “Qualcuno mi dice ‘aprite la crisi di Governo’ ma vorrebbe dire dargliela vinta, non tagliare i parlamentari, ritrovarci un nuovo Governo tecnico o politico.

A dispetto di queste parole, però, la crisi incombe davvero.

Leggi anche