Governo: secondo Matteo Renzi è composto da “scappati di casa”



Scappati di casa

L’ex segretario del PD Matteo Renzi ha definito i membri del Governo “scappati di casa”. E ne ha anche per Matteo Salvini

Matteo Renzi è ancora al centro del Partito Democratico. Sebbene abbia abbandonato il suo posto da segretario, non risparmia ancora attacchi a destra e a manca al Governo Lega-M5S, definito “Governo di scappati di casa“. Dalla Festa Nazionale dell’Unità di Ravenna, ne ha anche per il “fuoco amico”, che l’ha portato a perdere il referendum costituzionale e le elezioni politiche dello scorso 4 marzo.

Siccome sono l’unico che si è dimesso adesso da iscritto militante, dirigente e senatore ho il diritto di dire “Basta autoanalisi”. Cominciamo a fare opposizione a questo Governo.” ha dichiarato Renzi.

Un governo che ha una classe dirigente di scappati di casa. Salvini dice “I sondaggi stanno con me!”
Ma la ruota gira, io sono un esperto del settore. Il vicepremier dice “Io non ho i 49 milioni di euro”, ma c’è una sentenza, lui dice “non importa” ma se sei un ministro dell’Interno non si può dire “io ho un sondaggio”.
Mi domando dove siano i costituzionalisti in questi momenti, dove sono quelli che gridavano onestà? M5S sta vivendo una fase complicata, sono il Governo del cambiamento, stanno cambiando idea ogni giorno. Non so se dire bravi sui vaccini, che pare abbiano ricambiato idea, più che un Movimento sembrano uno zig zag. Per i vaccini dobbiamo fidarci del cugino della Taverna? Possiamo dire che la scienza batte l’ignoranza e gli apprendisti stregoni.” ha poi concluso.

Leggi anche