GP di Turchia, qualifiche
Foto: Facebook Racing Point

La pioggia rende imprevedibili le qualifiche del GP di Turchia. Pole position di Perez, Verstappen completa la prima fila. Sesto Hamilton

Lance Stroll conquista la pole position del GP di Turchia, la più imprevedibile della stagione a causa della pioggia e dagli assetti aerodinamici differenti scelti. Verstappen a sandwich dietro il canadese e davanti a Perez. Solo sesto Hamilton e nono Bottas. Male le Ferrari dopo le ottime prestazioni delle prove libere.

La qualifica

La pioggia torrenziale del GP di Turchia regala un Q1 infinito, con differente strategia tra le monoposto tra chi sceglie gomme full weet o intermedie. A mettere pepe è la condizione della pista, come una lastra di ghiaccio che non garantisce grip a causa dell’asfalto molto liscio. La pioggia aumenta e, dopo le lamentele di molti piloti, la direzione di gara decide per le bandiere rosse.

A rischiare è in particolare Leclerc che al momento dello stop si trova tra gli esclusi. Si riparte ma soltanto per un giro: il testacoda di Grosjean costringe ad una nuova bandiera rossa per evitare pericoli in pista. Dopo solo pochi giri d’orologio si scende in pista e un super Verstappen mette tutti in riga con un mostruoso 1’57″845. Grande rischio per Hamilton che compie un giro lentissimo ma si posiziona al 14° posto. Qualificate entrambe le Ferrari. Eliminati: Magnussen, Kviat, Russel, Grosjean, Latifi. A fine qualifiche saranno investigati i tempi dell’ultimo giro per verificare se sono state rispettate le bandiere gialle.

Nel Q2 si conferma Verstappen che mette le ali insieme alla Red Bull. Bene anche il compagno di scuderia Albon. Inspiegabile la prestazione della Ferrari dopo le ottime prestazioni delle prove libere. La rossa non riesce a mettere in temperatura la gomma e si posiziona ad addirittura a sei secondi dall’olandese. Un 2020 mai costante per il cavallino rampante che sembrava competitivo dopo le buone prestazioni del weekend. Sorpresa Alfa Romeo che porta entrambi i piloti, per la prima volta in stagione, nel Q3. Eliminati: Norris, Vettel, Sainz, Leclerc, Gasly.

Nel Q3 vince l’imprevedibilità che regala agli spettatori una delle qualifiche più belle della stagione. La Racing Point con un assetto totalmente da bagnato fa la differenza, terzo Perez. Solo sesto Hamilton e nono Bottas.