Granada Napoli

Termina la sfida al Los Carmenes. Il Granada schiaccia il Napoli con una prestazione autorevole, male il reparto difensivo azzurro

Padroni di casa con un piede agli ottavi di Europa League. Il Napoli, mai padrone del match, è costretto a soccombere al pressing e alle rapide incursioni dei padroni di casa. Prima Herrera di testa al termine di un pregevole scambio, poi Kenedy al termine di un perfetto contropiede stendono il Napoli per 2-0. Scialba la prova per gli azzurri: Di Lorenzo sbaglia su entrambi i gol biancorossi non facendosi mai trovare pronto e il giro palla di Lobotka e Fabian Ruiz non consente mai alla formazione ospite di ribaltare il fronte ed uscire in scioltezza dal pressing del Granada. Opaca la prova di Osimhen.
Gattuso aggrega alla panchina ben sei calciatori della primavera ma gli unici due rincalzi della prima squadra a prendere parte alla gara sono Zielinski e Bakayoko.

Granada autore di una prestazione di grande livello contro una compagine sicuramente meglio organizzata sulla carta. Complici le tantissime assenze che hanno falcidiato gli azzurri, la manovra del Napoli risulta quasi sempre spenta e priva di brio. Solo due le sostituzioni per mister Gattuso, che contro il Granada, concede minutaggio ai soli Zielinski e Bakayoko, non permettendo agli altri suoi uomini in campo di rifiatare.

Ottimo Granada, pessimo Napoli. La prossima partita per gli uomini di Gattuso è contro l’Atalanta e di certo il match per le due squadre avrà un ruolo chiave ai fini della qualificazione in Champions League.

Tabellino e marcatori

Marcatori: 19′ Herrera; 21′ Kenedy.

Ammoniti: 25′ Elmas (trattenuta); 27′ Di Lorenzo (gomitata); 38′ Foulquier (eccesso di foga); 77′ Silva (Perdita di tempo); 80′ Insigne (perdita di tempo); 86′ Diaz (eccesso di foga); 92′ Brice (atterramento); 92′ Montoro (condotta antisportiva).

Granada (4-2-3-1): Silva; Foulquier, Duarte, Vallejo (24′ Sanchez), Neva (78′ Diaz); Herrera, Gonalons (78′ Brice); Machis (70′ Puertas), Montoro, Kenedy (70′ Soro); Molina.
All.: Martinez.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui; Ruiz, Lobotka (64′ Bakayoko), Elmas; Politano (46′ Zielinski), Insigne, Osimhen.
All.: Gattuso.

Arbitro: Karasev.