Groenlandia, ghiacciai in scioglimento: la foto shock

Groenlandia
Foto dal profilo Twitter di Rasmus Tonboe

Un gruppo di ricercatori danesi ha immortalato il graduale scioglimento del fiordo di Inglefield Brending in Groenlandia. C’entra il riscaldamento globale?

“In Groenlandia ci sarà un graduale declino della stagione dei ghiacci”, afferma la scienziata danese Ruth Mottram al quotidiano The Guardian.

E un primo assaggio di questo fenomeno ce lo dà la foto scattata (e postata su Twitter) lo scorso 14 Giugno dallo scienziato Rasmus Tonboe che mostra alcuni cani da slitta che corrono sull’acqua del fiordo di Inglefield Brending come fosse un grande lago.

Steffen Olsen, capo della missione del Centro per l’Oceano e i Ghiacci dell’Istituto Meteorologico danese, ha spiegato però che sotto il ghiaccio c’è ancora una lastra di 1,2 metri, che al momento è completamente ricoperta d’acqua.

Tonboe ha poi spiegato la presenza in superficie di acqua da fusione con lo scioglimento rapido del ghiaccio marino a bassa permeabilità e con la presenza di poche crepe.

Il gruppo di ricercatori danesi è arrivato a scattare la foto in Groenlandia al culmine di una missione alla ricerca di punti asciutti sul ghiaccio durante la quale si sono avvalsi di immagini satellitari nonchè delle conoscenze tradizionali dei cacciatori locali.

Quanto questo fenomeno abbia a che fare con il riscaldamento globale è difficile da stabilire; quel che è certo è che la fusione dell’acqua avviene, di solito, ad estate già inoltrata.