Haiti: uccisi quattro presunti killer del Presidente, due arrestati

AttualitàHaiti: uccisi quattro presunti killer del Presidente, due arrestati

La Polizia di Haiti ha ucciso quattro presunti killer che nella giornata di ieri hanno assassinato il Presidente Jovenel Moise

Dopo l’assassinio del Presidente Jovenel Moise, ucciso ieri nella sua abitazione di Porte au Prince, ad Haiti è stato proclamato lo stato d’assedio. Nella notte quattro sospettati sono stati freddati in uno scontro a fuoco con gli agenti. Il capo della polizia Leon Charles ha parlato di “mercenari” responsabili dell’uccisione di Moise e spiegato che è ancora in corso “lo scontro” tra le forze della sicurezza e gli aggressori che “verranno catturati o uccisi”.

Altri due presunti membri del commando sono stati arrestati. A riferirlo è stato il capo della polizia, Le’on Charles. L’operazione ha portato anche al rilascio di tre agenti di polizia che erano stati sequestrati dai presunti autori dell’assassinio

Nell’assassinio del Presidente di Haiti, Jovenel Moise, è stata gravemente ferita anche la first lady Martine Moise attualmente trasferita in aereo da Port au Prince a Miami, in Florida. Ora è ricoverata nel Jackson Memorial Hospital. Secondo l’emittente televisiva Local 10 le sue condizioni sono “critiche, ma stabili”.

 Oggi sull’accaduto si tiene una riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza dell’Onu. La riunione è stata richiesta da Usa e Messico, membro non permanente del Consiglio. Il portavoce del Dipartimento di Stato, Ned Price, ha invitato il Governo ad andare avanti con le elezioni programmate per la fine dell’anno, sottolineando che il voto “faciliterebbe una pacifica transizione del potere al nuovo presidente eletto”

Adelaide Senatore
Studentessa in Scienze Politiche appassionata di giornalismo, musica e letteratura.

Covid-19

Italia
97,220
Totale di casi attivi
Updated on 5 August 2021 - 04:12 04:12