Ignazio Marino assolto

Ignazio Marino assolto. L’accusa per l’ex sindaco era di peculato, in aggiunta al falso relativo all’utilizzo della carta di credito che gli era stata assegnata dall’amministrazione

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Ignazio Marino assolto. L’ex sindaco era imputato nel processo che lo vedeva accusato di peculato e falso. Quest’ultimo reato era relativo all’utilizzo della carta di credito che gli era stata assegnata dall’amministrazione. A questo, per Ignazio Marino, si aggiungeva anche il reato di concorso in truffa per alcuni sospetti compensi destinati a collaboratori fittizi.

Questi compensi erano stati emessi nel periodo in cui Marino era rappresentante legale di “Imagine”, un’associazione no-profit fondata nel 2005 con lo scopo di portare un contributo sanitario in Honduras e in Congo.

Alla fine il Gup Pierluigi Balestrieri non ha accolto le richieste della Procura di Roma, e si è pronunciato in favore di Ignazio Marino, assolto dall’accusa, dal momento che “il fatto non sussiste perché non costituisce reato in merito alla vicenda”. Soddisfatto l’ex sindaco “Sono felice, aspettavo questo esito perché sapevo di essere innocente. Ringrazio la giustizia di fronte ad accuse infamanti e a comportamenti dei media e della politica molto pesanti, e’ stata finalmente ristabilita la verità”

[ads2]

Letture Consigliate