Il Santo del Giorno: San Nicola di Bari: agiografia e curiosità

San Nicola di Bari

Il 6 Dicembre la Chiesa Cattolica celebra la figura di San Nicola di Bari. Perchè egli è legato al mito di Babbo Natale? Scopriamolo insieme

Oggi, 6 Dicembre 2018, la Chiesa Cattolica celebra la figura di San Nicola di Bari.

Egli, spesso rappresentato iconograficamente con in mano il bastone pastorale e tre sacchetti d’oro, nacque a Pàtara di Licia attorno al 270 d.C. Più tardi si trasferì nella città di Myra di cui divenne successivamente Vescovo.

San Nicola fu perseguitato durante il regno di Diocleziano e liberato da Costantino nel 313. Egli morì qualche anno dopo, nel 343, probabilmente nel monastero di Sion. Le sue spoglie furono traslate a Bari e a Venezia.

San Nicola di Bari è il protettore degli scolari, dei farmacisti, dei naviganti, dei pescatori e dei mercanti.

Da San Nicola a Babbo Natale: la leggenda

La figura di San Nicola è legata nella tradizione a Babbo Natale.

Ciò dipende da un avvenimento della vita del Santo: si narra che, quando egli era vescovo di Myra, abbia incontrato una famiglia nobile caduta in disgrazia il cui padre voleva avviare le figlie alla prostituzione per sopravvivere.

Per evitare che ciò accadesse, San Nicola ha donato al padre delle ragazze alcune sacchi contenenti monete d’oro.

Da quel momento, dunque, la tradizione lo lega a colui che porta i doni: Santa Claus nei paesi anglosassoni, Nikolaus in Germania, Babbo Natale in Italia.