Rupert Grint: “Ho pensato di lasciare Harry Potter”

Rupert Grint ha pensato di lasciare la saga di Harry Potter
Immagine dalla pagina Facebook di Harry Potter

Rupert Grint, il Ron di Harry Potter, svela di aver pensato più volte di abbandonare la saga cinematografica. Tutti i dettagli

Tutti abbiamo amato Ron Weasley, interpretato da un magnifico e rossiccio Rupert Grint. Eppure, l’attore, in una recente intervista al Guardian, ha svelato che più volte avrebbe pensato di abbandonare la saga cinematografica di Harry Potter.

I motivi? Rupert fa una premessa: “Sono sempre stato timido e recitare mi è sempre piaciuto perché potevo nascondermi dietro il mio personaggio ed essere, anche se per poco, qualcuno di completamente diverso“.

Poi prosegue, con un po’ di amarezza: Dopo il quarto film ho cominciato a sentire su di me una responsabilità e una pressione davvero troppo grandi. Eravamo diventati straordinariamente popolari. I red carpet, i riflettori, la stampa… non mi sono mai sentito a casa in quel tipo d’ambiente“.

Infine, l’attore conclude: Le volte in cui ho pensato di andare va in realtà sono state diverse. Le riprese di Harry Potter sono state un momento speciale ma anche un enorme sacrificio: lavorare per tutte quelle ore in così giovane età, per periodi così lunghi. Ricordo di aver pensato, durante una lunga pausa dal set: “Voglio davvero tornare lì? Forse tutto questo non fa per me”. O forse erano solo i problemi di un adolescente“.