Il Volo in diretta dal Forum Di Assago di Milano con RTL, tre ragazzi “very normal people”

Prima PaginaIl Volo in diretta dal Forum Di Assago di Milano con RTL,...

Ieri sera RTL ha seguito, con i commenti di Laura e Gigio, Il Volo nell’ultima tappa del fortunatissimo Il Volo live nei Palaspart 2016, presso il Forum di Assago di Milano

[ads1] Il Volo ha catturato anche il pubblico radiofonico e della radiovisione in occasione di un incredibile concerto che ha siglato un acclamatissimo tour italiano tutto sold out.   Un grosso in bocca al lupo è stato lanciato ai ragazzi  in vista della tournée internazionale che partirà a febbraio, toccando almeno 30 paesi tra Europa ed America latina.

Gli speaker radiofonici Laura e Gigio hanno accompagnato la lunga diretta, in onda dalle 21:15 su canale 36 del digitale terrestre, su 750 di Sky e sulle frequenze radio 102.5, con sentita partecipazione, lasciando il giusto spazio alle esibizioni dei tre ragazzi, incastrando preziosi suggerimenti tra un intramezzo musicale e l’altro e riservando ai vincitori di Sanremo 2015, non pochi e sinceri complimenti.

A dirigere, l’Orchestra giovanile del Piemonte, l’insostituibile maestro Diego Basso, che tra l’altro seguirà Il Volo anche durante le tappe del tour mondiale Il Volo European tour 2016, da venerdì 5 febbraio.

Immancabile l’attiva presenza dei social e in particolare di Twitter: l’hashtag più cliccato della serata è stato #IlVoloRTL al quale sono piovute piogge di dediche e di commenti da parte di fan in visibilio. Colpisce un tweet:

“Siete l’ottava meraviglia”.

Se di meraviglie si parla, non possono essere omessi loro, Il Volo.

La sorpresa italiana del 2015 per chi ancora non aveva avuto modo di conoscerne esordi e sviluppi artistici, una conferma per chi è rimasto folgorato in quella lontana edizione 2009 di “Ti Lascio una canzone“, in cui trionfò solo formalmente Gianluca Ginoble, ma si ebbe concretamente una primordiale costituzione del trio.

“Per voi ci saremo” ecco quanto riportato su di uno striscione che visibilmente viene sventolato tra le tribune centrali del palazzetto. Sono loro, Il Volovers, le fedeli seguaci de Il Volo che inneggiano l’ingresso dei loro beniamini.

Eccole accontentate. È Per te ci sarò, 2° estratto dell’ultimo ep “L’amore si muove” a segnare l’accesso al palco dei tre artisti che coreograficamente e ponderando gli spazi scenici si sistemano su di un impianto scenografico da paura.

Un tripudio di luci ed effetti laser a fare da cornice a tre grossi pannelli led che ripropongono la fulminea ascesa al successo de Il Volo: dalla vittoria al Talent che li ha lanciati a quella di Sanremo che li ha consacrati in Italia.

 “Siete voi i veri protagonisti di questa nostra straordinaria, meravigliosa avventura”

Ha così salutato gli accorsi al Forum di Assago, Ignazio Boschetto, detto il simpatico del gruppo. Una accolta ruffianeria ben gradita in sala che ha rappresentato solo l’inizio di una lunga serie di opere di Entertainment, messe in atto dal trio delle meraviglie.

Il “marpione” de Il Volo, a rigor del vero ha “improvvisato” con comica astuzia, alcuni sketch con gli altri due colleghi, gag probabilmente studiate, quasi attese, eppure estremante vincenti.

Andata a segno la risata, Il Volo ha rincarato la dose coinvolgendo gli spettatori in una versione di Io che non vivo, tutta da cantare, al punto che i commentatori hanno definito quello di Milano “Un pubblico intonato e coinvolto”.

Intanto, viene lanciato il sondaggio –Chi preferite tra i tre?- e guadagna subito la cima dei voti, Piero Barone, il siciliano dalla montatura d’occhiali rossa, più famosa del mondo. Nel corso del concerto, non verrà decretato un vero e proprio vincitore, a dimostrazione del fatto che per i loro sostenitori, è l’unione a fare la forza.

È lo stesso Piero Barone a stringere la mano del maestro Diego Basso, a seguito di una riuscitissima E lucean le stelle, celebre aria, portata al successo da Luciano Pavarotti nel 1972, che gli fa guadagnare soltanto una delle standing ovation arrivate durante la serata.

In piedi infatti, per Toonight cantata da Boschetto e per Aranjuez, interpretata da Ginoble, ancora per La vita, inedito contenuto nell’ album “L’amore si muove” e non poteva mancare quella per Pino Daniele, inaspettato protagonista grazie ad una commovente Alleria riproposta da Ignazio Boschetto che ha tra l’altro lasciato scendere qualche lacrima nel ricordo di un’artista da lui stesso definito più volte come “unico”.

Ospiti d’eccezione, la giovanissima Shari Noioso, nota al pubblico per aver preso parte all’ ultima edizione di “Tu si que vales!” e la cantautrice Serena Brancale, in gara tra la sezione di Sanremo giovani durante la stessa kermesse che ha visto alzare il Leoncino d’oro a Il Volo.

Una Imagine struggente, eseguita al piano come solo le grandi voci internazionali sanno fare, eppure Shari ha solo 15 anni e tra un complimento e l’altro è riuscita a guadagnarsi la stima dei ragazzi dietro le quinte del Talent, a seguito di un ospitata che ha registrato forse il tasso di ascolti più alto della stagione 2015  di “Tu si que Vales!”. Con la Noioso Il Volo hanno cantato anche This the best day of my life, altro brano tratto dall’ultimo ep.

Nel palazzetto, è risuonata nuovamente la musica di Pino Daniele, ancora grazie ad Ignazio Boschetto che con la Brancale e sedendosi per l’occasione al pianoforte, ha intonato una particolare e melodica versione di Chiove, richiamando il secondo momento tributo della serata.

Tributo anche a Sergio Endrigo con una romanticissima Canzone per te, squisitamente “in stile Il Volo” che ha spinto una ragazzina ad abbandonare la sua seduta per raggiungere i cantanti e conquistare l’ambito selfie piedi palco.

Tra rose rosse lanciate in dono ai ragazzi, è arrivato il momento del cantante di Rose rosse per te, difatti Il Volo ha inserito in scaletta Vent’anni e Quando l’amore diventa poesia. Non a caso, il trio sarà ospite dello show di Massimo Ranieri “Sogno e son desto”, questa sera su rai 1, a partire dalle 21:00.

Al ritmo di Surrender, versione americana della napoletana Torna a Surriento, tra colpi di ciuffo e movimenti di bacino, scambiati tra Ignazio Boschetto e Piero Barone, si è costruito un siparietto che ha entusiasmato il pubblico da casa e quello in platea.

Ilarità mordace anche durante l’esecuzione di Delilah in cui è tornato in azione lo humor di Boschetto che ha trasformato il suo personal microfono in una immaginaria tromba e rubato la bacchetta al maestro Basso, improvvisandosi direttore disneyano di un’orchestra divertita, ma attenta.

“Grazie RTL per il regalo” ; “Un caffè, RTL, il divano e il Volo” ; “Grazie RTL!”

Questi sono solo alcuni dei commenti apparsi in sovra impressione durante la diretta, segno di una sentitissima occasione musicale  all’ insegna di quella normalità tanto ricercata nello slogan di una delle principali emittenti radiofoniche italiane.

Se “Very normal people” è il pay off di RTL, Il Volo si sono dimostrati all’altezza di tale mission, perché come hanno precisato Laura e Gigio:

“I loro sono concerti diversi, perché davvero vivono il pubblico con grande contatto”.

Abbracci, selfie, baci, Il Volo riesce ad abbattere la consueta barriera che esiste tra fan e artista e ad incanare “i very normal people” della musica italiana. [ads2]

Antonella Espositohttps://zon.it
Sono specializzata in Comunicazione pubblica e d'impresa e laureata in Scienze della comunicazione. Animata da una forte passione per la scrittura critica. Seguo con interesse musica, cinema e teatro.

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 1 August 2021 - 16:06 16:06