Incendio a Gran Canaria, oltre 8000 abitanti evacuati



veglie
immagine da pixabay

Un incendio di enormi dimensioni sta bruciando l’isola di Gran Canaria: oltre 3000 ettari di vegetazione bruciati. Le fiamme ancora fuori controllo

Un terribile incendio a Gran Canaria, sta in queste ore bruciando una vasta zona dell’isola spagnola nell’Oceano Atlantico. Oltre 3400 ettari di vegetazione sono andati in fumo ed oltre 8000 persone, residenti in circa 40 villaggi limitrofi alla zona colpita, sono state allontanate dalle proprie abitazioni.

Sul posto, al momento, sono al lavoro oltre 600 persone tra vigili del fuoco, militari e volontari, il tutto coadiuvato da nove elicotteri e due aerei. Secondo le autorità locali, l’incendio non sarebbe ancora sotto controllo, in quanto le fiamme continuano a bruciare la vegetazione.

Ha infatti dichiarato in una nota il presidente della regione delle Canarie, Angel Victor Torres: “L’incendio è estremamente violento e non è né circoscritto, né stabilizzato , né sotto controllo“. Sembrerebbe, inoltre, che sia ancora destinato ad espandersi per via delle alte temperature, del forte vento e della scarsa umidità del luogo.

Il presidente Torres ha altresì affermato che si tratta di un “danno ambientale già avvenuto. Stiamo affrontando una situazione complessa nella quale la sicurezza delle persone è la priorità“.

Al momento non sono ancora conosciute le esatte dinamiche dell’incendio. Una volta domate le fiamme, le autorità competenti eseguiranno sopralluoghi per escludere la natura dolosa del disastro.

 

Leggi anche