medico niclosamide
immagine da pixabay

India sotto choc. Una misteriosa malattia ha fatto finire in ospedale 300 persone e provocato un decesso. I pazienti presentano una vasta gamma di sintomi

India in stato di forte agitazione, il motivo è una malattia misteriosa che ha colpito lo stato dell’Andhra Pradesh. Durante il fine settimana, almeno 300 persone sarebbero finite in ospedale perché afflitte da diversi sintomi. Tra i ricoverati almeno una decina di bambini. L’infezione sconosciuta ha procurato anche una vittima.

Potrebbe interessarti:

In India si cerca di capire di che natura sia la misteriosa malattia che ha portato in ospedale oltre 300 persone. I pazienti sono giunti nella struttura ospedaliera riferendo una vasta gamma di sintomi, tra cui vomito, occhi che bruciano e in alcuni casi attacchi di crisi epilettiche. Una sintomatologia preoccupante che ha portato anche al decesso di una persona. Questo è quanto riferiscono i sanitari al quotidiano The Indian Express. Sempre secondo la fonte locale tutti i pazienti ricoverati sarebbero risultati negativi al coronavirus, per cui si tratterebbe di un nuovo ceppo di infezione.

Mentre lo stato, che è il terzo più colpito dall’epidemia, ancora lotta contro il Coronavirus, lo staff medico deve adesso cercare di isolare la matrice di questa nuova malattia mai osservata prima. Il ministro della Salute in India, Alla Kali Krishna Srinivas, nel fare il punto della situazione ha immediatamente escluso tra le cause la contaminazione delle acque.

Il ministro ha inoltre escluso l’ipotesi di inquinamento dell’aria, ipotizzando possibili infezioni endemiche già presenti nello stato dell’Andhra Pradesh. Potrebbe infatti trattarsi di dengue o chikungunya, ma compito dei ricercatori sarà appunto quello di accertare la natura di tale malattia.

Di diversa opinione invece Chandrababu Naidu, ex governatore che in un tweet punta il dito contro una questione altrettanto scottante. Ecco cosa scrive il leader del partito di opposizione: “L’incidente di Eluru è causato da agenti contaminanti; il governo deve dichiarare immediatamente lo stato di emergenza”.

Letture Consigliate