Conte, Inter
Fonte immagine: Twitter Inter

Antonio Conte non potrà allenare il Serie A il prossimo anno: c’è ancora la Premier League nel suo futuro?

Un addio per certi versi preventivabile, ma non per questo meno traumatico: Antonio Conte, a pochi giorni dalla conquista dello scudetto alla guida dell’Inter, dice addio al Biscione, abbandonando il club nel bel mezzo di una tempesta economica e societaria.

Potrebbe interessarti:

Le richieste di ridimensionamento da parte di Zhang non hanno trovato l’appoggio del tecnico salentino, convinto di aver bisogno di risorse importanti per continuare il proprio progetto con i meneghini.

E se la separazione è stata ufficializzata già nella giornata di ieri, nelle ultime ore Repubblica rilancia sui possibili accordi tra le parti. Secondo il quotidiano, all’interno del contratto di buonuscita, sarebbe presente una clausola che vieterebbe a Conte di sedere su una panchina italiana nel prossimo anno.

Non una costrizione, ma un accordo economico di separazione che sarebbe rivisto al ribasso in caso di approdo dello stesso tecnico in Serie A.

Intanto iniziano ad impazzare le voci su una prossima destinazione per il fresco vincitore del campionato: tra le pretendenti più accreditate ci sarebbe il Tottenham, reduce da un campionato deludente e dall’addio allo Special One José Mourinho. Attenzione alla concorrenza del grande ex Mauricio Pochettino

Letture Consigliate