Inter
Foto: Facebook Inter

A San Siro l’Inter batte il Genoa e spicca il volo in classifica in attesa del Milan. Lukaku sempre decisivo, Grifone mai in partita

Inter-Genoa era, per i nerazzurri, la partità della verità. Una vittoria serviva a consolidare il primato in classifica e a mettere pressione al Milan impegnato nella delicata sfida contro la Roma. A San Siro complice un Lukaku impeccabile di nuovo a segno e le reti di Darmian e Sancez la vittoria è arrivata, ora Conte tenta la fuga in classifica.

Potrebbe interessarti:

La partita

Partita che iniza subito con un gol. Dopo 32 secondi Bastoni intercetta un cross e serve Barella, verticalizzazione per Lautaro e scambio con Lukaku che punta la porta e batte Perin. L’Inter continua a mettere pressione e a giocare un calcio fluido: al 15′ Lautaro è fermato quasi sulla linea da un attento Giglione. Due minuti dopo, poi, Barella colpisce la traversa da fuori area: è forcing nerazzurro.

Occassioni a ripetizione per la squadra di Conte con il tendem Lautaro-Lukaku che accendono una sfida con Perin che riesce a mentenere il risultato sull’1-0 fino allo scadere del primo tempo. Inizio di ripresa morbido, i nerazzurri sembrano aver perso forza e intesità ma all’improvviso si accende il solito Lukaku che vince un contrasto a centrocampo e si immola verso l’area: Darmian liberissimo riceve e segna il 2-0.

Genoa che si sgretola mentalmente e subisce il tris del neo entrato Sanchez ( gol convaidato dopo un check del var). Nel finale Perin salva su varie occasioni e evita una dolorosa debacle. Dopo tre minuti di recupero Inter-Genoa termina 3-0.

Il tebellino

Marcatori: 1′ Lukaku, 69′ Darmian, 79′ Sanchez

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian (84′ D’Ambrosio), Barella (84′ Vidal), Brozovic (76′ Gagliardini), Eriksen, Perisic (84′ Young); Lukaku, Lautaro Martinez (76′ Sanchez). All. – Conte

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Radovanovic (46′ Onguené), Zapata; Ghiglione (62′ Shomurodov), Melegoni (71′ Portanova), Rovella, Strootman (46′ Behrami), Czyborra; Pjaca, Scamacca (62′ Pandev). All. – Ballardini

Letture Consigliate