Inter-Juventus
Foto: Facebook Juventus

La Juventus vince il primo round della semifinale di Coppa Italia. Inter bene a metà: senza Lukaku poca ferocia. Ronaldo il “cinico” sfrutta gli errori

Va alla Juventus il primo match della semifinale di Coppa Italia, bianconeri belli nel primo tempo e organizzati nella ripresa. L’Inter non sfrutta le occasioni create, poco aggressivi sotto porta i nerazzurri.

Potrebbe interessarti:

La partita

Fischio di inizio e subito alti ritmi da entrambi i lati. La Juventus gestisce il possesso, i nerazzurri si coprono bene e concedono poco. Al 9′ l’Inter passa in vantaggio con Lautaro Martinez: Sanchez lanciato in contropiede beffa Demiral e serve Barella, il centrocampista sfonda sulla fascia e trova in area il Toro bravo ad anticipare De Ligt e battere Buffon, poco reattivo. La Vecchia Signora reagisce allo schiaffo e alza il baricentro, con Cuadrado e Bernardeschi sempre presenti sul fondo.

La Juventus conquista un calcio di rigore al 24′: Young affonda Cuadrado in area, Calvarese richiamato dal Var non ha dubbi. Sul dischetto si presenta Cristiano Ronaldo che di potenza batte Handanovic. Al 35′ Madama la ribalta grazie a Ronaldo, bravo a sfruttare l’indecisione tra Bastoni e Handanovic e a depositare il pallone in rete di sinistro da una posizione defilata. L’Inter subisce il colpo e permette agli ospiti di creare maggiori occasioni da gol. Bentancur con un tiro da fuori chiama l’estremo difensore alla parata.

Un primo tempo con molta difficoltà nell’appoggiarsi alla punta, vista l’assenza di Lukaku. La coppia difensiva bianconera domina fisicamente e costringe Conte a trovare alternative. Nella ripresa l’Inter scende in campo con un altro piglio e la Juventus abbassa il ritmo coprendosi in modo organizzato ad “allegriana memoria”. Al 46′ Bentancur perde palla in impostazione, ma Sanchez non approfitta, calciando debolmente e rasoterra, trovando il salvataggio di Demiral. Al 68′ si riscatta Buffon con una grande risposta su Darmian, che con un miracolo disinnesca il sinistro del difensore. La Juventus si limita a ripartire in contropiede e a tenere il risultato.

Inter Juve 1-2: risultato e tabellino

RETE: pt 9′ Lautaro, 25′ 35′ Ronaldo

INTER (3-5-2) – Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (85′ Pinamonti); Darmian, Barella, Brozovic (85′ Sensi), Vidal (71′ Eriksen), Young (65′ Perisic); Sanchez, Lautaro. A disp. Padelli, Radu, Gagliardini, Vecino, Kolarov, Ranocchia, D’Ambrosio. Allenatore: Conte

JUVENTUS (4-4-2) – Buffon; Cuadrado, Demiral, De Ligt, Alex Sandro; McKennie (89′ Chiellini), Bentancur (77′ Arthur), Rabiot, Bernardeschi (68′ Danilo); Ronaldo (77′ Morata), Kulusevski (89′ Chiesa). A disp. zczesny, Pinsoglio, Bonucci, Dragusin, Frabotta, Fagioli, Peeters. Allenatore: Pirlo

ARBITRO: Calvarese

AMMONITI: Demiral, Ashley Young, Alex Sandro, Vidal, Cristiano Ronaldo, de Ligt, Arthur, Sanchez

Letture Consigliate