Italia, i convocati per Grecia e Liechtenstein: prima volta per Di Lorenzo



Calendario Italia, Roberto Mancini
Foto: YT Vivo Azzurro

Giovanni Di Lorenzo è l’unica grande novità dei convocati di Roberto Mancini per Grecia e Liechtenstein; ritorna Zaniolo dopo la punizione

Roberto Mancini ha scelto: il commissario tecnico della Nazionale ha diramato la lista dei convocati per il doppio impegno (decisivo) dell’Italia, in programma settimana prossima. La novità si chiama Giovanni Di Lorenzo.

Il terzino del Napoli arriva all’apice della carriera (lui partito col Matera appena 3 anni fa) con la chiamata nella Nazionale ‘maggiore’. Poche novità rispetto ad un mese fa: ritorna Nicolò Zaniolo, dopo il castigo punitivo per motivi disciplinari (in merito ai fatti di giugno con l’Under 21).

La squadra di Mancini affronterà la Grecia il 12 ottobre a Roma e proverà a chiudere il discorso qualificazione ad Euro2020. Altrimenti, il seguente match-point sarà disponibile a Vaduz, in casa del Liechtenstein il 15. Gli azzurri sono in testa al girone J con 18 punti (su 18), con 6 punti di vantaggio sulla Finlandia (già sconfitta due volte) e 9 sull’Armenia. Basterà un altro successo per sancire la qualificazione ai prossimi campionati europei.

I convocati

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Danilo D’Ambrosio (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Federico Bernardeschi (Juventus), Bryan Cristante (Roma), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Stefano Sensi (Inter), Marco Verratti (Paris Saint Germain). Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli).

Leggi anche