Italia

La bella vittoria di ieri sera degli Azzurri contro l’Estonia e i risultati di Belgio-Svizzera e Olanda-Spagna hanno avvicinato la Nazionale alla prima fascia

La convincente prova di ieri sera dell’Italia contro l’Estonia terminata con un rotondo 4-0, oltre a far crescere il morale attorno agli azzurri, ha avvicinato di molto la Nazionale alla prima fascia delle qualificazioni al Mondiale 2022.

Va ricordato che il sorteggio dei dieci gironi si terrà il 7 dicembre a Zurigo, in Svizzera. Le teste di serie previste sono quindi 10, di cui 6 già sicure: Belgio, Francia, Inghilterra, Portogallo, Spagna e Croazia.

Per prendersi un posto tra le prime 10 alla Nazionale di Roberto Mancini servivano tre vittorie compresa quella contro l’Estonia, mentre le altre due nei match di Nations League. Ieri, però, oltre alla vittoria contro gli estoni, sono arrivate buone notizie dagli altri campi. Dopo la sconfitta della Svizzera, la vera rivale in termini di ranking, contro il Belgio, e il pareggio dell’Olanda con la Spagna, all’Italia saranno sufficienti anche due pareggi contro Polonia e Bosnia oppure un successo in una delle due gare. 

Gare di sicuro più difficili di quella di ieri sera quindi, ma anche la Svizzera dovrà vedersela con due avversari ostici come Spagna e Ucraina. L’attenzione in casa azzurra è massima verso quest’obiettivo. La ragione? Evitare quanto accaduto per le qualificazioni per Russia 2018 quando la Nazionale di Ventura, causa ranking modesto fu inserita in seconda fascia e capitò nel girone con la Spagna. Da lì la storia fu drammatica con lo spareggio finale con la Svezia e la clamorosa uscita.