Italia, Zona gialla: possibili ipotesi di riapertura a maggio

AttualitàItalia, Zona gialla: possibili ipotesi di riapertura a maggio

Le Regioni che avranno numeri da zona gialla potranno riaprire bar e ristoranti, cinema e teatri, fiere e congressi, perfino palestre e piscine

Si ipotizza che il Premier, Mario Draghi, convocherà per questo venerdì la cabina di regia: di sicuro non sarà questa la riunione che deciderà le riaperture. Le Regioni che avranno numeri da zona gialla potranno riaprire bar e ristoranti, cinema e teatri, fiere e congressi, perfino palestre e piscine. La seconda, più attenta ai contagi, porta invece a un giallo rafforzato nella prima parte di maggio con il via libera solo per bar e ristoranti con tavoli all’aperto e con orario limitato al pomeriggio per evitare l’effetto-movida.

Le ipotesi per il mese di maggio

Come ribadito dalla ministra per gli Affari Regionali, Mariastella Gelmini: “sarà il mese delle riaperture di tutte le attività economiche, in sicurezza”.

Si prevede nella seconda metà del mese, se la vaccinazione degli anziani sarà a buon punto, la riapertura di tutti i settori; anche la sera con conseguente allentamento del coprifuoco alle 23:30 o a mezzanotte. Non sarà sicuramente possibile la riapertura prima del 30 aprile, per ora è un’ipotesi improbabile.

La richiesta è quella di poter aprire i ristoranti non solo a pranzo, come già previsto in caso di zona gialla, ma anche la sera: una proposta che si porta dietro la necessità di posticipare il coprifuoco di due ore, quindi a mezzanotte. L’allungamento degli orari permetterebbe ai ristoratori, come vuole Draghi, di ripartire in modo sostenibile, facendo cassa.

Rita Milione
Classe '99 da Cava de' Tirreni, studentessa presso la facoltà di Scienze Politiche all'Università degli Studi di Salerno. Appassionata di social media, musica e giornalismo.

Covid-19

Italia
106,559
Totale di casi attivi
Updated on 23 September 2021 - 01:06 01:06